Which side are you on

[ Billy Bragg, Which side are you on ]

Questo governo ha un’idea

e il parlamento lo fa diventare legge…

Mi è venuta in mente questa bellissima canzone del grande Billy Bragg (purtroppo l’unica versione che ho trovato su YouTube è incompleta, pazienza).

Che dire? Abbiamo un governo che, in barba ai programmi e alle tante sbandierate “priorità”, fa allegramente una legge il cui scopo è bloccare un processo al premier.

Un’opinione pubblica (“un poco meno stupida delle sale da ballo, un po’ tutte di merda”, cantavano i CCCP qualche anno fa…) che non si scandalizza più di tanto. Anzi, che dice che lo fa per il bene comune (???).

Una parte minuscola che si scandalizza ma fa di tutto per portare acqua al mulino di chi vorrebbe attaccare.

Insomma, cosa ci rimane se non ascoltare bella musica e leggere bei libri? Penso poco altro.

Condivido molto questo post di Harzman e alle sue parole affido anche la mia indignazione e la mia afasia.

Annunci

  1. l’indignazione diventa rassegnazione al pensiero che l’ignoranza, a grandi passi, stia prendendo il sopravvento tra le menti imbambolate e credulone… pazienza… anche io sono “un pò” stufa di sentire baggianate, non accendo la tv da settimane, sono stufa di non poter guardare un tg senza sentire quel senso di nausea e disgusto che mi pervade, eppure l’estate è dura da far passare se a luglio la tua settimana di vacanza te la sei già giocata. quindi mangio romanzi, mi perdo tra i blog, cerco un pò di consolazione tra chi la pensa come me e scarico bei film che mi facciano compagnia nelle notti afose!
    buon finesettimana!

  2. Vi affido questo mio aneddoto personale (un po’ OT, ma forse neppure troppo). Stasera, a tavola dai miei, televisione accesa. Mio figlio più piccolo cambia canale (lo fa spesso, sabotando l’abitudine dei miei che cenano col TG5) e “ci” sintonizza su Italia 1. Lì stava andando in onda qualcosa con Elisabetta Canalis, una specie di telefilm, o di fiction, non ho fatto in tempo a capire. Mia madre, indignata, ha detto a mio figlio di togliere quella “schifezza” e di riportare immediatamente sul video il TG5: “rimette quello di prima, che fra poco ci sono le Veline!”.

    Evidentemente ci sono differenze finissime che a me ormai sfuggono completamente.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: