Valzer con Bashir

Finalmente, dopo molti mesi, sono tornato al cinema. E ho visto questo:

Secondo me è bellissimo. È il viaggio nella memoria perduta (personale e collettiva) che un regista israeliano di mezza età, che a 19 anni ha vissuto la guerra in Libano,  compie per ricostruire quello che è andato perso. C’è una zona oscura: i giorni della strage di Sabra e Shatila.

Alla fine il mosaico si ricomporrà, e il finale (potentissimo), farà irrompere schegge di realtà nel modo più dirompente che si possa immaginare.

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: