Stazione di Verdiana/Bahnhof Verdian

Verdi Postcard1[ immagine tratta da: ualr.edu ]

Questo post lo scrivo solo per due motivi: rimanda a una delle cose più (involontariamente) divertenti che abbia letto recentemente in rete (tutti dovrebbero leggere e illuminarsi di scompiscìo, verrebbe da dire citando il sommo somaro); e, soprattutto, contiene un commento di Gamberorotto (che più ce n’è, meglio è).

E dunque, in un blog non proprio, diciamo così, vivace e frequentato, un tal Superciuk scrive uno dei soliti non-testi, senza logica né bella forma.

Si lamenta, insomma, che Bolzano, ridente cittadina del SudAfrica, per una volontà politica ben precisa, non renda il giusto merito a una gloria nazionale:

Tutte le città del mondo onorano il grande musicista in ogni modo, intitolandogli strade, piazze, conservatori.

Tutte, tranne Bolzano, dove Verdi è ancora, per tanti, un pericoloso sovversivo antiaustriaco..

Subito un tal LouAshby invia un commento straordinario, nel quale, molto semplicemente, fa notare, mappa di Bolzano alla mano, che in quella cittadina esiste, eccome, una piazza Verdi.

Subito dopo il mitico Gambero rincara la dose:

Quel che si dice un post ben documentato, come dimostra lou ashby, il commentatore precedente.

Ma adesso Superciuk ci dimostrerà che a Bolzano non esiste nessuna Piazza Verdi, e che chi è convinto del contrario è un ingenuo o un prezzolato al soldo dell’SVP e/o della chiesa del politicamente corretto.

PS: la svista è veniale, non te ne crucciare più di tanto. Certo, se solo tu fossi uno di quelli abituati a distribuire patenti d’“asino”, allora sì che ci sarebbe da “illuminarsi di scompiscio”. Ma così non è, vero Superciuk? Stammi bene.

E lui, Superciuk, che fa? Dice: Sì, mi sono sbagliato? Mi sono espresso male?

No, ovviamente. Perché, appunto, a lui una piazza Verdi non basta: lui vuole che il Teatro comunale s’intitoli al Maestro. Ma nemmeno questo gli basterebbe: la città intiera dovrebbe mutare nome, e dare origine a una sorta di creazione di Italo Calvino.

Verdiana. Ma sì, perché no? Dove vivi? A Verdiana. Ich lebe in Verdian.

Come non dargli ragione?

Annunci

  1. Sempre troppo gentile con me, Gatto.
    Verdiana/Verdian è poi un’idea davvero carina.

    Ho aggiunto un’ulteriore chiosa al post che citi, al momento in coda di moderazione.

  2. Non è poi curioso come i “campioni della libertà” applichino immancabilmente la moderazione dei commenti, mentre i “censori stalinisti” li lasciano aperti? 😉

  3. Pensa un po’, mi è successo anche a me stamattina con il blog-ombra che piace tanto a Superciuk: il mio commento è in coda di moderazione…

  4. Ho ripescato, da un altro blog bellissimo, la spiegazione che diede lo stesso Superciuk alla mia osservazione del perché gente tanto liberale applicasse la moderazione dei commenti.
    Ecco la genialata:

    superciuk | Ottobre 8, 2008 at 6:32 am

    Il filtro lo mettiamo perche’ siamo persone civili e non ci piacciono quelli che vengono a rompere le palle insultando tutto e tutti. E sapendo fare solo questo, Citate, vi autocitate, di parlate addosso, ma alla fine quello che resta sono solo ingiurie ed insulti. E la tendenza a non dare le notizie…

    Hai capito? L’asino che dà del cornuto al bue…

  5. gadilu

    Io, a scando d’equivoci, il superciuk adesso lo banno. Mi ha letteralmente prosciugato le riserve di pazienza residua.

  6. Ecco, sei uno stalinista, si sapeva… 🙂
    Non so dove tu abbia fin’ora trovato la pazienza, passi per essere uno con un pessimo carattere (e un po’ lo sei, c’è da dire…) e alla fine invece sei da premio-bontà…

  7. superciuk2008

    Semplicemente fantastici, veri attori di avanspettacolo.
    Del resto come si farebbe a stare con Ellecosta se non si avesse il senso del comico? Verdonia mi piace di piu’. Suona meglio, con statua di Gadilu, di Gatto e bustini dei 7 nani made in Polonia, tanto per avere un’atmosfera patriottico germanica

  8. gadilu

    Ho appena letto la replica alla replica stesa dal Gambero sul sito di Luigi D’Ambrosio. Che dire? Applausi. Adesso la salvo e la pubblico anche sul mio blog. A mo’ di bulbo d’aglio. 😉

  9. superciuk2008

    Sai dove te lo devi mettere il bulbo..

  10. superciuk2008

    …sul balconcino, cosi’ puo’ diventare una bella pianta di agliazzo. Ecologicissssimo.
    Non so come si possa vendere una figura di guano per una grande vittoria. De che? Mi hai bannato, io pubblico i commenti ed i controcommenti. Se mi arrivano insulti, rispondo con classe. Tu invece mi censuri. E per quale motivo? Boh… Mi scompiscio sempre di piu’.
    PS A me Luigi Nono fa cagare

  11. Scusandomi con Gianluca, rispondo qui a Superciuk, ché la moderazione dei commenti mi fa venire l’orticaria.
    Non ti ho affatto “insultato”, ti ho solo mosso delle critiche. Sul punto. Dure finché vogliamo, ma pur sempre critiche, non insulti. Nulla di personale. Se lo capisci, bene. Se no, pazienza. E non c’entro nulla con la decisione di Gabriele di bannarti.

    Chiarito l’argomento insulti, resta da capire cosa tu intenda per “slogan, piccinerie”.

  12. Figurati, Gambero; come dice il pusher a John Travolta in Pulp Fiction: “Mi casa, su casa” (tu, sghignazzando un po’ strafatto, dovresti rispondere: “Obrigado!”).
    Il commento di Gambero è veramente bello, lo pubblicherei anch’io, ma poi sembra che copi Gadilu.
    Insomma, le due persone che per caso incappano qui, vadano a leggerselo sul sito sopra indicato.
    Che è gestito da una persona che, devo dire, un po’ mi fa tenerezza: dopo essersi comportato come un moscone fastidioso gli è stata chiusa una porta. E lui cosa scrive? Una cosa talmente infantile da risultare quasi commovente:

    Macché, mi censura, elimina, taglia. E per quale motivo?

    Sono troppo forte per lui

    Troppo forte… sì, troppo, troppo!

  13. Obrigaaaaado, Gianluuuuuca, muy obrigaaaado. Ora dovrebbe partire la musica surf, giusto? 😉

  14. gadilu

    In effetti. L’unico motivo della censura risiede in una ciclopica, esorbitante, smisurata rottura di coglions.

  15. superciuk

    la citazione dell anno scorso parla non di me -che non taglio- ma cita chi taglia e se la prende con loro. Manca di virgolette ma se l opera di citazione fosse completa e non la cialtronata che leggo questo verrebbe fuori. Chi taglia e censura siete voi sui mancano altri argomenti e siete talmente di fuori che citate post che io ho approvato. Ridicoli. Ridicoli. Non c è partita.

  16. Senti, o ti esprimi in una lingua comprensibile, o veramente è impossibile capirti…
    Comunque, a scanso di equivoci (non ho capito se parlavi di questo commento), ecco la fonte del commento cui mi riferivo sopra (è il n. 17 dei commenti):
    http://paddo2008.wordpress.com/2008/09/30/le-scuse-le-vogliamo-noi/#comments
    Ho semplicemente copincollato quello che tu hai scritto, senza omettere o cancellare nulla.

  17. Caro Gambero, porcavacca! Ho sbagliato la citazione! HO SBAGLIATO LA CITAZIONE!!! Lo spirito di Contini, travestendosi da Bruno Conti, mi manderà tutta la notte ammonimenti severi: “Si controlla SEMPRE una citazione prima di farla!!!”. Emilio Pasquini suonerà domani alla mia porta, mi darà un pugno sul naso e un calcio nei coglioni. Ludovico Antonio Muratori mi fulminerà dal cielo con tutti i tomi del Rerum Italicarum Scriptores.
    E insomma: lo spacciatore dice “Mi casa, su casa”, ma John Travolta risponde: “Muchas gracias”.
    Scusa, vado a fare harakiri…

  18. Credo tu possa contare sull’indulgenza della buonanima di Contini, così come sulla mia. La svista era infatti sfuggita anche a me, che pure Pulp Fiction l’ho visto quattro volte (al cinema). Hai mica un laccio emostatico che ti avanza?

  19. PS: ho un gran bel ricordo legato ad Emilio Pasquini, il mio docente di Letteratura Italiana I a Bologna. Chi sa, forse un giorno ne scriverò due righe (intanto me lo tengo nel portagioie). Posso solo assicurarti che non verrà a prenderti a calci nei coglioni 😉

  20. Perché solo Italiano I?
    Io li ho fatti tutti e due e posso dire, senza tema di smentita, che, nonostante l’aspetto un po’ “burbero”, Emilio Pasquini è uno dei docenti più gentili che mi sia capitato di avere.
    E non ho mao sofferto del complesso di non avere Raimondi, né avuto il desiderio di chiedere il cambio. Totalmente soddisfatto dei suoi insegnamenti, esempio di rigore filologico.
    Ciao.

  21. Non ho terminato gli studi per motivi di lavoro, e L.I. II ho solo iniziato a prepararlo, senza mai sostenere l’esame. Fa’ conto che solo per dare L.I. I ho impiegato almeno 8 mesi, perché mi piaceva e mi sono studiato tutti i testi del programma d’esame… Fossi andato avanti così, sarei ancora lì a studiare. Ripensandoci, non sarebbe affatto stato male: ci son modi peggiori per spendere un’esistenza.

  22. Già, erano esami enormi, ma con libri da leggere talmente belli, che li si faceva volentieri. Anch’io, o occhio, ci ho messo, lo stesso tempo.
    Ogni tanto penso che mi piacerebbe rifare molti di quegli esami, proprio per avere lo stimolo a rileggere (o tante cose un po’ trascurate, leggerle per la prima volta) quelle cose bellissime.

  23. superciuk

    Gatto Mur scripsit “Senti, Paddo, se hai qualcosa da dirmi me lo dici direttamente, altrimenti evita questi giochetti, grazie.
    Vedila un po’ come ti pare, a me delle tue idee importa poco.
    Se poi vuoi farmi una domanda precisa, provo a risponderti, ma, ripeto, non rispondo né a provocazioni, né a testi confusi e deliranti. Quelli sono la specialità vostra.
    PS: vedo che tra voi libertari vige lo stile blogghistico di mettere il filtro ai commenti: complimenti per il coraggio. D’altronde, da uno che ha il coraggio di scrivere quello che scrivi tu, non c’era da aspettarsi altro”.
    Questo il tuo intervento sul blog di Paddo, al quale risposi che il filtro lo mettevo per evitare di avere merda ed insulti. Altra cosa è la censura. La diffamazione a mezzo stampa non è consentita. Credo che chi censuri ed operi un’azione di continuo dileggio, diffamazione, ingiuria, calpesti la democrazia e la libertà di espressione. Leggo, divertendomi, che quello che sta succedendo in Rete grazie all’azione di un gruppo di fanatici, che operano ampiamente oltre i limiti consentiti dalla legge, non sembra piaccia a molti.

  24. E cosa avresti dimostrato con la prima parte del tuo commento? Boh..
    Ecco, prova invece, se ne sei capace, a rendere esplicito questo:

    Leggo, divertendomi, che quello che sta succedendo in Rete grazie all’azione di un gruppo di fanatici, che operano ampiamente oltre i limiti consentiti dalla legge, non sembra piaccia a molti.

    Dài, prova a essere più chiaro, invece di usare il solito stile obliquo un po’ mafiosetto. Dài, puoi farcela…

  25. Solite scuse a Gianluca, ma posto qui un commento destinato a Superciuk (causa moderazione)

    La pensiamo diversamente, questo è certo. Che il materialismo storico e dialettico sia un pensiero totalitario rientra tra le tue fantasie, ma non è questo il punto. Accusi gli altri di essere ideologici, ma tu per primo sei talmente imbevuto d’ideologia da dare della merda all’ultima persona che ti tratta come una persona adulta. Complimenti vivissimi, e buon proseguimento.

  26. gadilu

    Cari amici, non vi sembra che abbiamo dato a questi personaggi (superciucchi et similia) fin troppa considerazione? E se chiudessimo definitivamente questo triste capitolo? Un abbraccio.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: