Servivi proprio tu, Filippo Facci

È stata una serata di post disgustosi: allora concludo degnamente.

AGGIORNAMENTO: quello che segue è frutto di un ripensamento avvenuto in seguito a un simpaticissimo e elegantissimo commento di Filippo Facci in persona; mi sento un novello Paolo di Tarso, grazieadio ho finalmente aperto gli occhi e posso così urlare al mondo la mia nuova convinzione: Filippo Facci è il più grande giornalista degli ultimi 150 anni!

Servivi proprio tu, Filippo Facci, in questo nostro panorama deprimente, per tirarci un po’ su: un raro esempio di grande giornalismo, indipendente, argomentato, scevro da influenze politiche.

Tu sì che sei un ottimo esempio di bravo, bravissimo (mi verrebbe da dire) giornalista. Anzi, per me, da oggi in poi, IL giornalista. Ma è evidente che sei un po’ in imbarazzo davanti alle telecamere, parli male, t’impappini. Chissà, sarà la foga di dire quello che vuoi (devi?) dire: cioè difendere a spada tratta il Governo; opera per cui il mondo intiero, non solo la nostra piccola penisola, ti sarà grata nei secoli dei secoli.

Noi ti comprendiamo, e giustifichiamo i tuoi imbarazzi, i tuoi impappinamenti, le cose non proprio eccelse che talvolta (ma solo raramente, eh, bada bene!) vengono fuori dal tuo organo fonatorio: per difendere le proprie idee è necessario anche sfidare le critiche più aspre, il dileggio malevolo, l’emozione del momento.

E insomma, concludo con un ulteriore ringraziamento: grazie, Filippo Facci, grazie, sei addirittura venuto a onorare questo misero blog della tua presenza. De tu querida presencìa, comandante Filippo Facci. Appena ho letto il tuo commento, ho provato l’emozione del bimbo che si sta per accostare la prima volta all’Eucareestia. Quel timore e tremore che ci prende di fronte a un evento auratico, in barba alle analisi di Benjamin e alle teorizzazioni più estreme dell’avanguardia. L’esperienza estatatica/estetica che coglie il visitatore all’ingresso dei siti archeologici che conservano le vestigia di un passato splendido.

Grazie, Filippo Facci, mio faro, mia guida. E, soprattutto, ti direi: continua così, facce sognà, Facci!

Annunci

  1. E tanto per farci del bene, potendo ancora qualche minuto rimanere in estatica ammirazione per il nostro novello mentore:

    Qui, Filippo Facci, sei talmente in sollucchero per una condanna (l’unica, mi sembra, tra le tante denunce) comminata a Marco Travaglio, che anche qui t’impappini; e, insomma, non ci fai una figura proprio bellissima. Ma tant’è…

  2. Filippo facci

    O togli quel titolo (‘Servi’) o sono veramente cazzi tuoi.
    IO ti ho avvertito. Poi vediamo, in sede penale e civile – i luoghi fisiologici al tuo eroe Travaglio – chi ha ragione.
    E guarda che non sono un fake.

  3. “Non sono un fake” – “Io non parlo così, io non penso così”, tanto per citare uno dei registi preferiti di Filippo Facci, ne sono certo. Seguirebbe schiaffo, peccato che siamo nell’ambito virtuale…
    Filippo Facci, sei uno straordinario giornalista, ho già espresso sopra la mia sconfinata ammirazione nei tuoi confronti. Ma questo tuo commento ti fa ancor più onore: sei un giornalista talmente scrupoloso, talmente informato di tutto, che riesci addirittura a raggiungere questo modestissimo blog.
    Già mi vedo la scena, tu, attaccato allo schermo, che giri per la Rete in cerca di cose brutte e cattive che, chissà perché, tanti cattivoni scrivono a profusione su di te.
    Già, chissà perché ce l’hanno tutti con te. Sarà invidia, chissà; succede a quelli troppo bravi, come te, non te ne crucciare.
    Ah, allora buon lavoro, e ogni tanto schioda il culo dalla sedia e gli occhi dai pixel, sennò ti rovini la salute.
    E comunque: Solidarietà a Filippo Facci. O forse no…

  4. Da questo punto di vista il signor Filippo Facci si tutela à la Gigi Moncalvo. Ti invito a vedere la sua pagina su Wikipedia:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Filippo_Facci

  5. Caro Enzopenzo, mi dai l’occasione per ricordare questo mio post:
    https://gattomur.wordpress.com/2008/06/04/luomo-che-querela-i-bloggers/
    e per notare che, spesso, i cagnolini da compagnia finiscono per assomigliare ai loro padroncini…

  6. Eh, caro Enzopenzo, purtroppo siamo privati di una voce di Wikipedia su Filippo Facci; ma ti ho scovato la voce della Nonciclopedia sul mio beniamino:
    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Filippo_Facci
    Buona lettura!




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: