Ficta facta

Ancora non ho capito come è successo: ma stasera ho guardato qualche minuto di TG1…

Ovviamente, in primo piano, la notizia del “primo kamikaze in Italia” (secondo Maroni). Ma, ovviamente, la notizia, pur importante, dà l’avvio a una serie di servizi che parlano dell’espansione della rete terroristica islamica, la facilità con cui ci si può procurare il materiale per fabbricare una bomba rudimentale, etc.

Mi è venuto in mente Bowling For Columbine, quando Michael Moore fa notare, con molta ironia, la cultura del terrore che domina nell’informazione statunitense: ecco, siamo lì.

Ovviamente in Italia è purtroppo facilissimo morire perché un deficiente va troppo veloce in macchina: ma no, il pubblico del TG1 ha ora la netta sensazione che domani, al supermercato, in autobus, in posta, un kamikaze islamico si farà saltare in aria, questo era solo il primo di una lunga serie, etc. Bene, strategia del terrore (per fortuna, stavolta, solo virtuale), l’abbiamo già vista.

Dopo qualche minuto di allarmismi sul terrorismo islamico, ecco un servizio sul presidente della Repubblica: Napolitano, in una conferenza stampa, avrebbe risposto indirettamente “a chi lo accusa di non essere super partes”. A chi lo accusa. A chi. A CHI?

Non si sa, dal TG1 non emerge. Ovviamente se le nostre fonti non si limitano al TG1, sappiamo benissimo che qualche giorno fa, in maniera intollerabile e amplificata da ogni media, il presidente del Consiglio dei ministri ha rivolto accuse gravissime, GRAVISSIME, nei confronti del presidente della Repubblica. Riprese ovviamente da molti suoi servi. Fatto gravissimo, che appunto non emerge: la replica di Napolitano è rivolta a qualcuno di indefinito che lo ha accusato di non essere super partes.

Il servizio si conclude degnamente, notando che “è riemersa la sintonia fra Napolitano e il ministro Maroni”: per carità, non si dica che non c’è l’happy end.

Ovviamente, subito dopo, la notizia che Di Pietro è indagato per vilipendio al presidente della Repubblica: ecco, adesso quel “qualcuno di indefinito” comincia a delinearsi, tutto a posto, insomma, è il solito caciarone di Di Pietro.

A questo punto stavo già un po’ male, mi girava la testa; ho solo orecchiato un altro servizio in cui, addirittura, veniva citata e mostrata la ministra Carfagna, che ha avanzato una proposta. Come se fosse una cosa seria.

Annunci

  1. http://www.libero-news.it/adnkronos/view/202811
    Gli scalmanati che hanno interrotto il consiglio comunale di Bolzano per protestare contro “la nuova moschea” (spalleggiati da due delle BAT-Women, Artioli e Tomada) avanzavano probabilmente preoccupazioni simili a quelle indotte dal TG1.
    Complimenti allo spirito democratico dimostrato ancora una volta dagli esponenti della Lega Nord, compresi quelli improbabili, come una ex-SVP che organizza feste e una ex-aennina che scrive comunicati stampa perché sulla parola “Re” non va l’accento.
    Pare che il sindaco Spagnolli abbia ipotizzato una denuncia per interruzione di pubblico ufficio: speriamo che la metta in atto.

  2. Ah, a proposito di moschee e nuovi e vecchi leghisti.
    La mia memoria di elefante me lo diceva: avevo letto tempo fa di una polemica tra Artioli e Tomada proprio sulla moschea (quando erano in due partiti diversi, of course). E ricordavo un comunicato stampa piuttosto acceso, in cui una delle due addirittura minacciava di querela (tanto per cambiare, no?) l’altra.
    Ecco: purtroppo pare che il sito sul quale era ospitata quel comunicato stampa sia stato cancellato. Ma si sa, la rete ha memoria, e così ho ritrovato la copia-cache.
    Vi ripropongo il testo, e buon divertimento:

    FALSITA’ LEGHISTE SULLA MOSCHEA PDF Stampa E-mail
    Scritto da Mariateresa Tomada
    Domenica 18 Gennaio 2009 15:42

    Leggo nella stampa di oggi che la collega Artioli afferma” In Comune la commissione edilizia ha votato tutta a favore, Tomada di AN comrpesa”. Non so da chi la collega apprenda tali informazioni, che sono palesemente false.

    I fatti si sono svolti così e sono tutti documentati ( basta andare nel sito del comune e la pratica risulta “rinviata” ):
    – nella seduta della c.e del 5.11.2008 è stato presentato un progetto a nome del proprietario Novalcostruzioni per cambio d’uso da laboratorio in insediamento d’interesse pubblico art.44 L.P. 13/97
    – nulla nel progetto faceva sospettare il reale uso della struttura
    – insospettita dall’oggetto della richiesta, presi visione degli allegati della pratica e scoprii che tale locale era concesso in uso con regoalre contratto dal proprietario all’associazione culturale islamica “Pace” responsabile sig. Zaheer Zafar. L’allegata richiesta dell’associazione prevedeva oltre allo svolgimento di attività ricreative-culturali a favore della comunità pachistana anche ” preghiera individuale e di gruppo, rianimare la Sunna ..”
    – ovviamente allarmata dichiarai in commissione che mai e poi mai avrei votato tale concessione, pur essendo un atto tecnico dovuto.
    Di fatto non ci fu nessuna votazione, perchè il progetto fu rinviato, perchè così come presentato non era tecnicamente approvabile, in quanto per un luogo aperto al pubblico necessitano vie di fuga, scale antincendio , WC per disabili e altri accorgimenti che nella struttura attuale non ci sono
    – finita la commissione contattai immediatamente la stampa ( che me ne è testimone) ed avvisai di quanto bolliva in pentola. Nei giorni successivi infatti i media diedero notizia di tale progetto, con varie prese di posizione compresa la mia, quella del sindaco e dell’assessore. Tale mia ( e solo mia, cara collega, voi della Lega vi siete svegliati molto molto dopo) presa di posizione disturbò non poco l’ass. Pasquali, che diede immediatamente ordine all’ufficio legale di studiare una specie di regolamento interno alla commissione, evidentemente per tapparmi la bocca.La cosa non mi turba neanche un po’, poichè ritengo che essendo io un consigliere comunale come tale nominata in comm.edilizia, nessun regolamento possa impedirmi l’esercizio dei miei diritti d’informazione e di azione politica, costituzionalmente garantiti.

    Invito pertanto la collega a rettificare immediatamente quanto dichiarato a mio danno, in mancanza mi vedrò costretta mio malgrado a tutelare la mia immagine e la realtà dei fatti in sede legale, con ovvia richiesta di risarcimento danni.
    grazie

    Mariateresa Tomada

    fonte: http://209.85.129.132/search?q=cache:8MB5iLWRZ64J:www.vocealpdl.com/index.php/articoli/47.html&cd=15&hl=it&ct=clnk&gl=it

  3. gadilu

    Si, va beh. Qui mi sembra che Tomada non voglia concedere alla Artioli l’imprimatur della guerra santa contro la moschea. Non si tratta di un punto di vista diverso, ma di semplice competizione.

  4. E che competizione. L’augurio, adesso che giocano il derby, potrebbe essere: Vinca la peggiore!

  5. superciuk2008

    Certo, difendere lo stato razziale come fa Gabriele e incazzarsi se uno non vuole la moschea mi sembra ridicolo..

  6. Dov’è lo stato razziale?

  7. Superciuk, ti è sfuggito GattoMur, che fa i complimenti ” allo spirito democratico dimostrato ancora una volta dagli esponenti della Lega Nord”, mentre gli stessi complimenti non li ha rivolti a coloro che hanno cercato di togliere la parola a certo politici nelle pubbliche piazze.
    I soliti due pesi e due misure, che nulla a che vedere con il razzismo, sia chiaro.

  8. In rete mi è più volte capitato di leggere gravi, gravissime, GRAVISSIME, accuse contro il presidente del consiglio,senza però che lo spirito del rispetto verso le istituzioni sia emerso con lo stesso fervore di ora.
    Come mai?

  9. Inutile guardare certe “farse”, non ha senso. Ho tagliato il male alla radice, sono 5 anni che non guardo più la Tv e non ne sento la mancanza. Fortunatamente con l’avvento della rete si può scegliere di informarsi secondo la propria testa.:-)

  10. GattoMur

    Già, caro Mr.Loto. Purtroppo ieri, per puro caso, mi sono cuccato questi 10 minuti di TG1: e mi sono bastati per un po’…
    Grazie della visita.

  11. Ma il lidér maximo della Lega non disse, non troppo tempo fa, che con il tricolore lui ci si puliva il culo?
    Ma i leghisti non sono quelli che hanno affermato che l’unità d’Italia non è un evento da festeggiare? Che Garibaldi, lungi dall’essere un eroe, è stato un malfattore?
    Non sono quelli che vogliono l’indipendenza o, addirittura, la secessione?
    Boh, io non ci capisco più molto…

    .

  12. gadilu

    Caro Giangi, qui da noi, su da noi, va un po’ tutto alla rovescia…

  13. Va bene, Gabriele, su da voi è tutto diverso.
    Però, permettimi, aderire a un partito vuol dire, in primo luogo, accettarne i principi cardine.
    Se entro nel PdL accetto l’idea che SB sia un grande uomo politico.
    Se entro in Rifondazione, accetto che il comunismo sia un’idea ancora attuale e valida.
    Se entro nei Verdi, acctto l’idea che l’ambiente meriti un’attenzione particolare (e anche da questo punto di vista, “su da voi” c’è qualche confusione…).
    Se entro nel PD… boh, non so che cosa dire, perché non capisco quale possa essere una idea forte che porta avanti.
    Se entro nella Lega, vuol dire che sto dando l’assenso, oltre che a una politica attenta ai problemi di sicurezza derivanti dall’approvazione di luoghi di culto islamici, anche al federalismo, quanto meno, ma anche ai proclami del segratario che urla “secessione, secessione”, alle “provocazioni” sul tricolore, sull’unità d’Italia, etc.
    E allora, come la mettiamo?

  14. Si sarà turata il naso… No, più seriamente, esiste un repertorio di frasi/gesti, praticato dai dirigenti leghisti, che viene etichettato come “folklore” (anche dai militanti). Dalle “sparate” di Bossi ai gesti dell’ombrello e ai diti alzati degli altri. Si dice: queste sono manifestazioni un po’ così, non contano veramente. Anche la signora in questione, intervistata recentemente dalla Tageszeitung, diceva un po’ la stessa cosa.

  15. Mah…
    Le “sparate”, “il folklore”, etc. li tolleri dall’ubriacone allo Stammtisch. Non da un ministro della repubblica, dal segretario di un partito nazionale, da un eurodeputato, da un presidente della regione, o da una qualsiasi figura istituzionale.
    Insomma, la logica sarebbe: i nostri dirigenti, per accaparrarsi voti, sparano bordate folkloristiche; io faccio parte di quello stesso partito, ma quelle sparate non le condivido; però i voti che quelle sparate mi portano li accetto ben volentieri.
    È così, allora?

  16. Sì. Purtroppo è così.

  17. La più bella barzelletta è questa:
    “Se entro nei Verdi, acctto l’idea che l’ambiente meriti un’attenzione particolare”

    I Verdi attenti all’ambiente?
    Ma dove? Quando?
    Mi sono perso qualcosa?

  18. gadilu

    Qual è il partito più attento all’ambiente, Paddo? Il PDL?

  19. GattoMur

    Paddo, se tu avessi letto tutto il testo, avresti letto che io stesso ho espresso dei dubbi: non mi servi tu, grazie comunque.
    Comunque, Paddo, ti dico una cosa: tu, col tuo nick o con il tuo nome e cognome vero (che non rivelo per questioni di netiquette, ma che conosco benissimo) mi attacchi sul tuo blog e su altri, con la complicità di altri coglioni al par tuo.
    Ti dico solo una cosa: se tu vuoi venire qui a scrivere le tue stupidaggini, fallo pure, come vedi sei libero di farlo. Ma ti dico anche che, personalmente, non tollero più che tu e i coglioni al par tuo mi tiriate in ballo a sproposito, soprattutto in siti come il tuo e altri, nei quali vige la “moderazione” dei commenti e, spesso nei miei confronti, la censura.
    Quindi, lo ripeto chiaro e tondo: se vuoi continuare a scrivere qui, fallo pure, a me importa poco. Ma non permetterti più di citarmi a sproposito, né sul tuo blog, né sul blog frequentato da notori iloti al par tuo.

  20. paddo2008

    Hai ragione, devo imparare da te: linkare senza nominare, spalmare guano senza fare il nome, ma solo inserendo un link.
    La netiquette la citi solo quando cerchi di farla tornare comodo a te, ma in realtà non sai nemmeno cosa sia.
    Ho citato un Nick Name, assolutamente anonimo, non ho mai fatto un nome e cognome; quindi? di cosa ti lamenti? Che cito un nick di uno che svuota in rete il carico della cisterna dell’Italspurghi?
    Piangi sempre sulla censura, ma non mi risulta di averti censurato, a meno che tu non abbia scritto offese nei confronti di qualcuno.
    E’ capitato, questo sì, che ci abbia messo un po’ a pubblicare un intervento, ma questo è dovuto al fatto che per me è molto più veloce scrivere un inetrvento che non andare ogni volta a loggarmi.
    Oggi l’ho fatto e non ho trovato nessun tuo intervento, quindi non so cosa abbia a lamentarti.
    Ti ringrazio per la concessione che mi fai permettondomi di continuare a scrivere qui, anche se così facendo togli acqua al mio mulino e mi impedisci di poter affermare che censuri.
    Poi scrivi “mi tirate in ballo”.
    Perchè lo fai al plurale? Parla di ciò che scrive Paddo, e non dare a me colpe di ciò che scrivono altri.
    In quanto a citazioni, beh, su questo sei un maestro!

  21. GattoMur

    Solo un commento a questo, il resto che scrivi m’interessa meno:

    Piangi sempre sulla censura, ma non mi risulta di averti censurato, a meno che tu non abbia scritto offese nei confronti di qualcuno.

    Ti ho già mostrato altrove che un mio commento, che, pacatamente, rispondeva a delle accuse piuttosto volgari nei miei confronti, non è stato da te pubblicato. Ma m’importa poco, veramente. Io non “piango” su nessuna censura, semplicemente voglio avere la possibilità di esprimermi liberamente, come io la do agli altri.
    Sul tuo blog, come già ho scritto, non interverrò più: sia perché ho deciso (per il motivo esposto sopra) che non tollero più la “moderazione” dei commenti, sia perché hai ampiamente dimostrato di non apprezzarli. Prendo atto e non lo faccio. Punto.
    Tu e altri siete sempre pronti a accusare di “spargere guano” etc.: ecco, oggi pomeriggio, con il tuo assenso (dovuto a tuoi commenti), è avvenuto su un blog (nel quale mi felicito che tu sia stato riaccolto) un episodio, a mio parere, molto grave. Che parte dai soliti pretesti.
    Ecco, questa cosa mi ha veramente disgustato. E mi disgusti tu e chiunque accusi altri di “spargere guano” etc.: e con questo pretesto date l’avvio a vere e proprie campagne di intimidazione e diffamazione “ad personam”.
    Ecco, tutto ciò mi ha stufato. Mi hai stufato tu, che vorresti venire qui a movimentare con idee diverse (e ben verrebbero), ma ti limiti a scrivere sciocchezze, senza stile, senza uno sprazzo di inventiva, senza sale.
    Ecco, veramente basta: tu fai pure, io mi sono stufato. Ti te e di chiunque altro si comporti come te.
    Ah, tanto per chiarire: non sto “facendo la vittima”.

  22. superciuk2008

    Sciocchezze senza stile senza sale? Paddo, da queste parti se ne intendono di cucina..

  23. superciuk2008

    Leggo che il censuratore copia ed incolla.. e che gli manco tanto. Se mi paga 100 euro ad intervento gli ririempio il blogghe..

  24. GattoMur

    Glie lo riempi delle tue stupidaggini.
    Senti, Superciuk, lo stesso discorso vale anche per te.
    E pensa piuttosto al tuo blog penoso, da tutti i punti di vista.

  25. superciuk2008

    Il tuo linguaggio mi ricorda un certo slang che a me fa ridere molto. Mi viene in mente, per esempio, si parla di calcio e non di blogger, naturalmente, lo stramalimilamuertitelistramuertidechithamuertu del sud salento, insulto assolutamente simpatico da sentirsi, ma poco gradevole da ricevere. Non arrivi a tanto, ma sembra tu abbia mangiato cucuzza ripiena di diavolicchio.
    Ti prego, ho grande simpatia per te. Non deludermi con termini poco ricercati. Diciamo pure poco intelligenti in bocca ad una persona della tua cultura.
    Poichè sei stato anche tu fatto per la virtus e la conoscenza, ti prego, non parlare come uno scaricatore di porto scaricato dalla fidanzata per un altro scaricatore di porto vecchio, rimbambito e pure alcolizzato. Tu sei un intellettuale. Uno vero. Che ha amicizie importanti, è introdotto nei circoli giusti, da del tu persino ai commentatori del Corriere.
    Mica sei uno che ha un blog penoso, ed è uno schifo, politico e morale come Superciuk

  26. GattoMur

    Tu sei un intellettuale. Uno vero. Che ha amicizie importanti, è introdotto nei circoli giusti, da del tu persino ai commentatori del Corriere.

    Per tua informazione, non ho pretese né posa da intellettuale; né frequento alcun circolo; né tantomeno ho amicizie importanti.
    Se ogni tanto tu scrivessi meno sotto l’impoulso dell’invidia per il buon Gadilu (mi sembra tanto che a te piacerebbe molto potere scrivere commenti su un giornale: sbaglio?), faresti giusto una figura migliore. Lo dico per te.

  27. Meglio questo, scusa. Cancella pure il commento col primo video.

  28. Mamma mia Gambero, a quali torture ci sottoponi…

  29. Questo pestaggio è, se possibile, ancora più ignobile di quello a Boffo, anche perché pubblicamente preannunciato dal mandante. Al peggio siamo ormai assuefatti, ma qui siamo oltre.

  30. Si intende di cucina, Superciuk, si intende molto; ha persino ammesso che l’ho rosolato per bene. Un ottimo stufato.
    Vieni, ti invito a cena, il menu lo conosci già.
    🙂
    🙂
    🙂

  31. Inquietante, Gambero. Questo è un vero e proprio atto intimidatorio. È pazzesco che possa succedere e l’opinione pubblica, a parte pochi casi, non ha nulla da ridire.
    Sono stomacato e preoccupato.
    PS: Gambero, ho cancellato il tuo commento come da tua richiesa, ma ho cancellato anche quello successivo, che non aveva più senso di essere. Totale: 2 commenti. Per favore, non accusarmi di censura… 🙂

  32. gadilu

    Visto che si parlava di censura…

    L’apostolo della libertà, nel suo bellissimo blog, aveva scritto un post d’importanza capitale. Questo:

    http://superciuk2008.wordpress.com/2009/10/15/nano-e-pure-idiota/

    Di fronte a tanto acume io non mi sono potuto trattenere e ho commentato: “bel post, complimenti”. Beh, sono stato censurato. 🙂

  33. “Nano e pure idiota”: senti, ma non è che Superciuk si è convertito al grillismo e ora fa del facile sarcasmo contro Berlusconi?
    Sarebbe una conversione pari quasi a quella di Paolo di Tarso: dopo i diversi salti di quaglia delle sue (ex) amiche politiche (una che da biancofiorista convinta è diventata “moderata”, ecchemmoderata: basta leggere certi commenti sul suo blog, che, se capisco bene, sta in piedi ormai solo per permettere un tenero dialogo a due con uno che sta in un paese troppo lontano per potere essere economicamente raggiunto al telefono; l’altra, la sua candidata in pectore a sindaco di Bolzano, che ha fatto il triplo salto mortale: dal comunismo all’aennismo al leghismo), sarebbe il più divertente salto del quaglione-guaglione.
    Senti, Superciuk, non puoi permetterti di offendere così il nostro presidente del consiglio: stai offendendo tutti gli italiani e stai facendo rallentare la nostra economia. Guarda che lo dico a Ghedini, e ci pensa lui. E poi a Feltri, che raccoglie, svetonianamente, qualche bel “rumor” anonimo e ti sputtana a caratteri cubitali.
    Pentiti, finché sei in tempo.

  34. Ah, a proposito di censura. E di Paddo, che ha evidentemente una eccessiva stima delle proprie capacità. E non si capisce bene perché.
    Pochi giorni fa ha scritto:

    Ti ringrazio per la concessione che mi fai permettondomi di continuare a scrivere qui, anche se così facendo togli acqua al mio mulino e mi impedisci di poter affermare che censuri

    E insomma, nemmeno come troll hai successo, Paddo: hai mai pensato di smettere questa tua insulsa attività?
    Tempo fa, poi, Paddo è intervenuto con commenti vari, ma firmati con nick diversi, corredati da tanto di mail falsa, ovviamente (che cuor di leone, eh!): chissà, ho sempre pensato, magari si rende conto di scrivere stupidaggini e si vergogna lui stesso. Ma ho riletto questo commento, che è suo, ovviamente:
    https://gattomur.wordpress.com/2008/05/30/56/#comment-179
    che riproduco anche qui:

    Ombelico di Buddha
    Giugno 5, 2008 at 11:14 am
    Se vi invio un po’ di materiale satirico e non solo su Maometto, Allah, ed i Musulmani, lo pubblicate o lo censurate?

    e questa sua insulsa attività di venire qui, cercando di provocare una reazione (che, rassegnati, non arriverà per te: sei troppo insulso anche per farti censurare, Paddo), mi è risultata ancora più chiara.
    Addio, Paddo – Ombelico di Buddha – Però, però – Lavandaia – Lucidalabbra (sono tutti, tranne uno, i fantasiosissimi nick assunti dal simpaticissimo e coraggiosissimo personaggio).

  35. gadilu

    Aggiornamento: Superciuk ha recuperato dall’inferno dello spam il mio commento e l’ha riportato nel limbo della coda di moderazione. Siccome però nel frattempo io gli avevo già fatto i complimenti per la censura, adesso in coda di moderazione ha posto un mio commento da lui “aggiustato” in modo che sembri un commento solo (primo e unico). Però non riesce a decidersi a pubblicarlo. Uno spasso. 🙂

  36. superciuk2008

    Ma quale spam.. Senti, piccioncino ecocompatibile, ero a spassarmela all’estero. L’ultimo dei miei pensieri era spendere milioni per collegarmi alla rete.. NOn solo dici bugie, ma le dici male. Dai, che se ti impegni riesci almeno a metterle in fila..
    PS Speravo di leggere qualcosa sull’autore del nano da queste parti. E’ uno famoso. Credo in Sudtirolo venderebbe bene..

  37. superciuk2008

    Un conto è il presidente del Consiglio, votato dagli italiani, come non votati dalla maggioranza dei bolzanini sono i partners italici della Svp in provincia e Bolzano (Ellecostiani baci per voi..). Un altro conto è la campagna vetero dei miei maroni che state facendo. Credo che questa sia la strada maestra per un’estrema destra al 60 per cento. O cambiate o la vedo male per tutti.
    Baci democratici

  38. Però, GattoMur, non sapevo di avere tanti nomi e di aver scritto così tante cose.
    Bene, mi rincuoro.

  39. GattoMur

    Quindi hai varie personalità, e ognuna ha un suo nick con tanto di mail falsa per andare sui blog a scrivere stupidaggini: è così?

  40. Ho tante personalità, sono schizofrenico, ho problemi relazionali e sono pure un disaddattato sociale.
    Insomma, sono uno di quelli che i benpensanti come te dovrebbero proteggere.

  41. GattoMur

    Ti sbagli, io non sono per nulla “benpensante”. Se tu fossi veramente schizofrenico, comunque, non avresti alcuna colpa. Invece sei semplicemente stupido; e vigliacchetto.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: