PdL = Partito dei Linguisti?

VOCABOLARIO_ACCADEMIA_CRUSCA

Una questioncina semplice semplice, di pura forma.

Leggo un comunicato stampa del PdL della provincia di Bolzano. Del contenuto m’importa poco, è ovvio.

Ma trasecolo qui:

[…] è stato ufficializzata la costituzione di un gruppo lavoro del quale oltre al coordinatore regionale, all’on. Giorgio Holzmann, al consigliere provinciale Mauro Minniti ed Alberto Sigismondi, ne faranno parte i consiglieri comunali di Bolzano, […]

Ecco, perdoniamo subito quel

è stato ufficializzata

in fondo capita a tutti di fare un errore di distrazione.

Ma andiamo al succo:

un gruppo lavoro del quale […] ne faranno parte

Ecco, qui la cosa si fa insopportabile! INSOPPORTABILE! È il comunicato stampa di quello che vorrebbe essere il partito più rappresentativo degli italiani in una provincia in cui gli italiani qualche problemino di identità ce l’hanno. Bene, siatelo pure: ma cominciate dalla lingua italiana, che, forse, vi è un po’ estranea.

C’è quel pronome “ne” che, evidentemente, è tautologico rispetto a “del quale”: dicono la stessa cosa, insomma. Non serve avere la tessera all’Accademia della Crusca per rendersene conto.

E allora, come meglio concludere, se non citando il comunicato stampa di una ex del partito, ora passata a vita politica migliore, che se la prendeva con un erroretto ortografico commesso, diversamente che in questo caso, almeno da qualcuno che forse non era di madrelingua italiana:

Adesso è finalmente svelato l’arcano, ecco perchè la segnaletica dei sentieri è monolingue…non sanno come scrivere l’italiano ( neanche il ladino se è per quello)…

Ecco, da quale pulpito, si direbbe: né il tedesco, né il ladino, ma nemmeno l’italiano.

Annunci

  1. GattoMur

    Leggo l’ultimo comunicato stampa dell’onorevole Holzmann e sono sconcertato già dall’inizio. Ma chi glie li scrive? O chi glie li legge e corregge, se se li scrive lui? Leggete un po’:

    Rasenta il paradosso che l’on. Biancofiore co-coordinatrice del PDL , la quale dovrebbe concordare ogni cosa con l’on. Pietro Mitolo, che passa il proprio tempo a diramare comunicati stampa proponendo candidati scelti da lei stessa senza sentire perlomeno la necessità di coordinarsi con chi ha la veste e la responsabilità per farlo.

    Pazzesco! Inizia la reggente “rasenta il paradosso” che ha evidentemente bisogno di un soggetto, che, nelle intenzioni di chi scrive, dovrebbe essere rappresentato da una subordinata: ma sta subordinata che funge da soggetto, dove sta? Da lì in poi cominciano una serie di relative, incastonate (“che…la quale…”, che però si perdono in un “nulla di fatto”.
    Ma, ancor più incredibile: la relativa “che passa il proprio tempo a diramare comunicati” è evidentemente riferita all’elemento precedente, che è “Mitolo”. Insomma, leggendo si evince che a passare il tempo etc. sia Mitolo!
    Poi mancherebbe anche una virgola dopo “on. Biancofiore”: ma a sto punto lasciamola correre, sta cosa.
    Mamma mia! E questi, ripeto, dovrebbero essere i “paladini degli italiani”! Mah…

  2. gadilu

    PDL, Partito Dei Letterati. 🙂

  3. Non capisci, GattoMur. È il nuovo corso moderato e dialogante del Pdl locale. Se prima martellavano sull’italianità dell’Alto Adige, ora – più modestamente – si limitano a sottolinearne la “laivesottità”.

  4. GattoMur

    D’accordo, Gambero: ma anche a Laives le concludono le frasi, no? E anche lì, se mettono un “che”, sanno che si riferisce all’elemento vicino, no?
    Insomma, Gambero: secondo me sono ignoranti e basta. E’ anche segno che sti comunicati stampa non li legge NESSUNO: chiunque, non serve avere la tessera onoraria dell’Accdemia della Crusca, si accorgerebbe del fatto che in quel periodo c’è qualcosa che non va.
    Anzi, guarda: ora me lo conservo, quel periodo, e lo uso come esercizio a scola: In questo periodo c’è qualcosa che non va: prova a riscriverlo correttamente. Anche i miei alunni ce la faranno in pochi minuti a correggerla.

  5. Devo darti ragione. Chiedo scusa ai cugini laivesotti per l’increscioso incidente diplomatico.

  6. GattoMur

    Si stava già pensando, da parte dei “sudisti”, di chiedere la secessione, in un libero stato di Gruetzen, che riunisse in sé il territorio della Bassa, da Bronzolo a SanGiacomo, da Vadena al Manzanarre e Reno…

  7. superciuk2008

    Effettivamente i fini linguisti sono altra cosa. Loro si’ che sanno nettare e con quali palati!!

    Contrordine compagni! La frase pubblicata sull’Unità: “Per controbattere la delittuosa propaganda clericale, ogni sezione provveda a creare un asino infantile”, contiene un errore di stampa e pertanto va letta: “…provveda a creare un asilo infantile”.

  8. Paddo

    @GattoMur
    “Anzi, guarda: ora me lo conservo, quel periodo, e lo uso come esercizio a scola: In questo periodo c’è qualcosa che non va: prova a riscriverlo correttamente.”
    La Crusca permette tre “:” consecutivi nella stessa frase?

  9. Paddo

    @GattoMur
    “Da lì in poi cominciano una serie di relative, incastonate (“che…la quale…”, che però si perdono in un “nulla di fatto”. ”
    di questa frase non capisco la virgola, con il successivo “incastonate” seguito da una parentesi che si apre ma che non viene mai chiusa…

  10. Paddo

    @GattoMur
    “glie li” si scrive staccato oppure unito?

  11. GattoMur

    Grazie, Paddo, per le tue preziose annotazioni. Ti faccio notare una cosa: gli errori da te notati nel secondo commento (essenzialmente la parentesi non chiusa; in quanto riportato nel tuo primo c’è un mio errore che non hai notato…) stanno in un commento scritto di fretta e un po’ “con la mano sinistra”.
    Gli errori da me notati (molto più gravi dei miei, d’altronde) stanno in un “comunicato stampa” di un deputato della Repubblica, nonché paladino dell’italianità. La noti la differenza?

  12. Paddo

    @GattoMur
    ” sta cosa”

    Essendo “sta” un’elisione di “questa”, non sarebbe più corretto scrivere “questa cosa” o, in alternativa ” ‘sta cosa” ?

  13. GattoMur

    Sul terzo commento, che leggo solo ora: glie li si scrive come cazzo ti pare. Ancora grazie, Paddo, per il tuo sempre intelligentissimo intervento.

  14. Paddo

    Capisco la fretta, ma se fai il maestrino pronto ad appuntare ogni singolo errore, cerca almeno in questo appunto di evitarli…

  15. GattoMur

    Paddo, mi hai rotto il cazzo, con due zeta: ti ripeto la questione. Sul mio blog ci scrivo come cazzo mi pare, non sto scrivendo comunicati ufficiali etc. E o ra vattene un po’ affanculo, tutto attaccato.

  16. GattoMur

    Ah, e maestrino sarai tu, coglioncello.

  17. Paddo

    COMPLIMENTI!
    Basta poco a far emergere la tua vera essenza…

  18. GattoMur

    Oh, bene, un po’ di sana volgarità a volte non guasta. Se vuoi, Paddo, continua pure, io devo andare a preparare da mangiare a mio figlio, cosa molto più interessante (pelare carote e altre verdure e tagliarle, metterle in acqua, accendere il fuoco: molto meglio una qualsiasi zucchina dei cretinetti che si incontrano in rete, va’.

  19. Paddo

    Buon lavoro in cucina.
    Certo che evidentemente quando fai una figura del pollo, che potresti aggiungere alle verdurine, non la prendi proprio bene.

  20. GattoMur

    Oh, eccomi di ritorno. Va bene, Paddo, ho fatto una figuraccia, hai ragione. Sei stato molto bravo, sai, a scovare quegli errori: anzi, sai cossa ti dicco, addeso riempiuo qusto comento di eroracchi cossì puoi continuarre nel tuo giocchino prefferito.
    Però, Paddo, mi sento di darti un consiglio: c’è una persona che ti stima molto che è un po’ delusa dal fatto che tu “abbocchi” sempre a questo microblog. Non deluderlo più, davvero, gli potrebbe far male: non abboccare più, vai in un altro blog ad arricchirli con le tue parole sempre preziose. E nobile, da par tuo.
    Ciao, Paddo. Non te la prendere se poco sopra ti ho trattato male, sono un po’ iroso talvolta, ma non volevo, veramente. Lasciamoci da amici, su: addio Paddo, buona fortuna nel mondo virtuale.
    Ora vado a preparare qualcosa anche per gli adulti, dài.

  21. Paddo

    Non ti preoccupare, amico caro, che non mi hai nè ferito nè offeso.
    Scusami tu, anzi, ma sai, la mia sensibilità porta a preoccuparmi anche per te, nel timore che tu possa involontariamente esporti a delle critiche che poi magari potrebbero ferirti.
    Buon pranzo, stammi bene e, soprattutto, mi stiano bene, specialmente dopo il pranzo, le persone per le quali cucini.
    🙂 🙂 🙂
    🙂 🙂 🙂

  22. GattoMur

    Delle 2 persone alle quali cucino, una (la più piccola) aveva ieri un po’ di febbre, ma oggi è già il solito torello. L’altra persona, la più grande, ha un po’ la gola arrossata. Ma, complessivamente, direi che la mia cucina, a entrambi, li tirerà un po’ su, almeno dal punto di vista calorico.
    Sbrigate queste quisquilie, passo al resto. Caro Paddo, tu insisti nel comparare degli errori di battitura e distrazione (tale è la dimenticanza di chiudere una parentesi, che tiè, non chiudo nemmeno qui, del commento di un blog che definire “cazzone” e “cazzaro” è un eufemismo, dagli errori (ben più più gravi, perché pertengono la sintassi) di un “comunicato stampa” di un politico. Dicendo che volevi evitarmi “critiche” vorresti invitarmi a correggere i miei errori di battitura: ma, appunto, io non ho nulla da correggere, quegli errori nascono dalla fretta di scrivere e riguardano un testo per nulla ufficiale. E poi, se anche fosse, se qualcuno (ma chi? a chi interessa quel che scrivo? davvero a pochi, penso) mi “criticasse” dicendo: Ecco, vedi, fa tanto quello che corregge, poi sbagli anche lui!, bene, questa critica non mi ferirebbe, come in genere non mi feriscono le critiche e accuse (spesso ingiuste, credimi) che spesso leggo nei confronti della mia insignificante persona.
    Quindi ti ringrazio per il pensiero, ma davvero non ce n’era bisogno. Tu, piuttosto, devo dire che sono contento che avrai acquisito “punti” nei confronti di qualcuno: bravo. Però, Paddo, ti invito nuovamente, se vuoi, a ignorare questo microblog insulso e a rivolgere la tua attenzione a cose più importanti. Anche per la tua immagine, davvero.
    Io, in quanto GattoMur non ho immagine, e se ce l’ho non m’importa difenderla. Finché si critica GattoMur (evitando, magari, come spesso hanno fatto persone “vicine” al tuo credo, di tirare in ballo aspetti che nulla c’entrano con quello) a me non fa, letteralmente, un baffo. Anzi, una vibrissa.
    Addio, Paddo.

  23. Paddo

    Io non rispondo per ciò che dicono o fanno persone “vicine” al mio credo.
    Ognuno si prende le responsabilità per ciò che dice o fa.
    Riguardo alla mia immagine, beh, certamente non la rovino se scrivo anche qui.Se poi qualcuno lo considera lesivo, il problema non è mio, perchè io sono abituato a fare i conti solo con la mia coscienza e certamente non mi faccio burattinare da nessuno.
    Quindi, e mi dispiace per te, ti dico solo “arrivederci” e non “addio”!

  24. GattoMur

    Che dirti, Paddo: buona fortuna. Alla prossima, allora.

  25. Paddo

    Danke, ebenfalls.

  26. A me dispiace molto tornare sull’argomenento, soprattutto perché, idealmente (cioè, diciamo, se fossi costretto al cosiddetto “gioco della torre”, ecco), sono più dalla sua parte che dall’altra, nella contesa. Ma, per favore, leggete il finale della dichiarazione odierna dell’on. Holzmann in risposta alle esternazioni di Lillo (senza Greg):

    Ragion per cui ritengo che le lamentele espresse dal signor Lillo, il quale, data la carica pubblica che ricopre, farebbe meglio a documentarsi prima di parlare “che in Alto Adige si siano superato i limiti della decenza” di documentarsi, evitando così di incorrere in clamorosi incidenti di percorso che non fanno bene al Pdl e non si rivolgano alla mia persona.

    Non è pazzesco che un uomo politico di così grande visibilità mandi all’esterno un testo tanto problematico nella sintassi? Ma chi è il suo responsabile della comunicazione?
    Io intanto conservo gli esempi, mi tornano utili (purgati dal contesto politico) per gli esercizi a scuola…

  27. GattoMur

    Ecco nuova linfa da un giovane pidiellino:

    “È così quindi che la politica, indirettamente, perpetra nel mondo giovanile oggi giorno e che detta degli schemi, resta solo da chiedersi, quali schemi detta e se esiste per i giovani una reale possibilità di scegliere grazie alla pluralità che ormai va estinguendosi”.

    A conferma che la lingua italiana è forse più difficile della Lineare A. Soprattutto per i paladini dell’italianità…

  28. GattoMur

    Ma, soprattutto, questi del PdL sono davvero eleganti nell’eloquio. Dal sito (ufficioso o ufficiale?) di uno dei tanti PdL di Bolzano (quello “moderato”: non si capisce dove, però), colgo fior da fiore e cito le parole che si rivolgono a un commentatore. Reo (lui) di non essere moderato, in un bel clima di moderatismo e, soprattutto, pacatezza:

    “Strano, S*** ha smesso di scompisciarsi e ha cominciato a vomitare. Ambedue le azioni si addicono perfettamente all’avatar che incarna: S***, eroe al contrario, eterno poppante che ha sostituito il biberon al fiasco de vin, pisciando e vomitando in ogni dove”.

    Straordinario: la chiusa coniuga Candido Cannavò con Charles Bukowski, e ci porta alle vette del moderatismo.

  1. 1 Soldatini, XX (Michaela Biancofiore, d’ora innanzi beata e fors’anche santa; ma sicuramente visitata da visioni mistiche e, pare, stimmati) « GattoMur’s Weblog

    […] a Michaela, anch’ella facente, in fondo, parte di quel Partito dei Linguisti (fini) di cui qui pure si discetta, forse si fa scappare di mano il filo del discorso. Sì, perché si possono sì […]

  2. 2 Che cosa hanno in comune Michaela Biancofiore e Giorgio Holzmann (II)? « GattoMur's Weblog

    […] avevo scritto un post dedicato ad alcuni errori linguistici nei quali era incorso il buon Holzmann (qui): che però non sono nulla, confrontati con quelli diu […]




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: