Soldatini, XV (Brachino & Sallusti)

Inquietante. Scandaloso. Vomitevole.

Ormai è evidente: Berlusconi, il presidente del consiglio dei ministri di uno stato democratico, usa i suoi numerosi mezzi di informazione (e già qui ci sarebbe un’anomalia) come un manganello. Lo ha fatto con Boffo. Ora lo rifà con il giudice che ha condannato la sua azienda a risarcire l’azienda danneggiata da una azione non legale del passato.

Se già era grave il killeraggio contro Boffo, reo di avere attaccato la moralità del premier, ancora più grave è questo attacco a Mesiano, che non ha toccato il Berlusconi-premier, bensì il Berlusconi-imprenditore.

Gravissimo che c’è ancora chi continua a non voler vedere.

E anzi, i tanti piccoli berluscones, nel loro piccolo squallore, hanno imparato la lezione dal padroncino, e replicano le manganellate.

Siamo veramente, quasi, al fascismo: un fascismo col volto rassicurante, chiappe e tette in primo piano.

Annunci




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: