Die Mauer & Rostropovich

Tempo di celebrazioni della “caduta del Muro”. Magari in questi giorni si eccederà in retorica, enfatizzando l’evento simbolico e dimenticando la realtà sottostante. Ma tant’è.

Non voglio sottrarmi alle celebrazioni, e forse cadrò anch’io nella retorica; ma mi piace ricordare un momento emozionante: Mstislav Rostropovich che suona un movimento da una suite di Bach.

Unico aggettivo possibile: mitico!

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: