L’Italia salvata da Topo Gigio

topogigio

Continua la farsa dell’influenza A: oggi Il Corriere riporta un articolo (qui) in cui celebri epidemiologi ridimensionano la portata della “pandemia”:

Così il quotidiano inglese Independent ha titolato in questi giorni: «Pandemia? Ma quale pandemia?», ricordando come le stime inglesi sulle vittime per il virus A siano scese da 65 mila di luglio a mille di ottobre nella peggiore delle ipotesi. Sempre nel mese di luglio il virologo milanese Fabrizio Pregliasco parlava di 15-20 mila morti nel nostro Paese, ma finora se ne sono registrate 58 e buona parte in persone che già soffrivano di altre malattie. Tutto questo è accaduto senza, o quasi, la difesa dei vaccini: le campagne di vaccinazione sono appena partite e occorrono almeno 15-20 giorni prima che un organismo riesca a costruire difese efficienti contro l’H1N1. [sottolineatura mia]

E, continua l’articolo, pare che sia diminuita anche l’ansia del pubblico:

Anche fra il pubblico sembra sia calata l’ansia dei primi giorni: chi si ammala, guarisce nella stragrande maggioranza di casi, al massimo lamenta una tosse che dura un po’ di giorni e una certa stanchezza, qualche volta fastidiosa, ma passeggera. Forse l’allarmismo è stato davvero troppo, ma ha trovato un complice anche nell’Organizzazione Mondiale della Sanità che, per motivi inspiegabili, ha cambiato, nel maggio scorso, la definizione di pandemia. Come segnala il libro Nuova influenza, firmato Progetto Watchdog, in uscita per Terre di mezzo, la definizione viene riferita, da quel momento in poi, alla diffusione geografica del virus e viene omessa la dicitura «con un enorme numero di morti», prima presente. Il pubblico, però, ha continuato a pensare alla pandemia come ha sempre fatto e cioè a una situazione che comporta un rischio reale per la salute e per la vita. [sottolineatura mia]

Subito sotto, ovviamente, un articolo di stampo opposto (qui), che sin dal titolo si inserisce in quella strategia del terrore che da questa estate i mezzi di informazione hanno portato avanti:

Ma il virus può mutare. Gli Usa quadruplicano il numero delle vittime

Il virologo:«Mi aspetto un numero di vittime fra 10 e 15 mila. Fino a 95mila se il virus diventasse più aggressivo»

Fantastico, una magnifica esemplificazione, tra l’altro, del “cerchiobottismo” del Corriere: un colpo lì e un colpo là, tanto per stare tranquilli.

Ma cos’è che preoccupa tanto?

I numeri potrebbero cambiare e anche il virus. Potrebbe combinarsi con quello dell’Aviaria, ancora in circolazione, e diventare più «cattivo». Invece, lo scenario positivo è l’«estinzione» dell’A H1N1 grazie alla vaccinazione di massa.

L’aviaria, certo! Ce ne siamo un po’ dimenti, ma in questi casi torna sempre utile tirarla fuori dalla naftalina. E certo, sopravviveremo solo “grazie alla vaccinazione di massa”, come non aspettarselo!

Ma ecco i dati portati da un virologo italiano:

«In passato, per esempio con l’aviaria, l’allarmismo eccessivo ha portato all’effetto bufala. Con il risultato che negli anni successivi, complici anche stagioni influenzali “lievi”, c’è stato un preoccupante calo delle vaccinazioni in Italia», sottolinea il virologo dell’università di Milano, Fabrizio Pregliasco. E’ lo studio delle passate pandemie a proiettare scenari, a fare stime, a prevedere misure di contenimento. Pregliasco ipotizza: «Mi aspetto che venga contagiato il 21% della popolazione, con 12,5 milioni di casi circa e un numero di vittime che potrebbe oscillare da 10 mila a 15 mila. Se invece il virus dovesse essere “cattivo”, come quello della Spagnola del 1918, si arriverebbe a 23 milioni di ammalati (35% della popolazione), con 23 mila-95 mila morti. Scenario altamente improbabile» [sottolineatura mia]

Altamente improbabile: in un certo senso ridimensiona l’allarmismo del titolo dell’articolo stesso nel quale compaiono le sue dichiarazioni. Vabbè…

Torno all’articolo precedente, e alle dichiarazioni di un altro esperto:

«Ora abbiamo una soglia più bassa — commenta Tom Jefferson medico epidemiologo della Cochrane Collaboration, un gruppo di esperti che si occupa di revisione della letteratura medica — per definire un qualcosa come una pandemia. E questo rende addirittura discutibile la differenza fra la nuova “pandemia” e l’influenza stagionale». A sdrammatizzare la situazione contribuiscono anche i dati che arrivano dall’Australia, dove, con la fine della stagione invernale, l’influenza A ha, per ora, esaurito il suo ciclo. Su una popolazione di quasi 22 milioni di persone ci sono stati 131 morti: «Si può concludere — commenta Jefferson — che il virus H1N1 non è così minaccioso come lo si è voluto dipingere».

La conclusione dell’epidemiologo è comunque notevole, mi piacerebbe che di tutto questa pandem…oniata rimanesse l’avvertenza iniziale su chi ci ha guadagnato da questa situazione e l’immagine finale, di un paese salvato da un simpatico pupazzetto e da una lavata di mani:

Ma Jefferson si spinge anche più in là: «Si sono spesi miliardi per vaccini e antivirali per i quali non esistono prove inconfutabili di efficacia. E non si sottolinea abbastanza l’importanza delle norme igieniche di prevenzione, anche se, in Italia, Topo Gigio qualcosa sta facendo». [sottolineatura mia]

Grazie, Topo Gigio!

Annunci

  1. superciuk2008

    Molto interessante questa banalizzazione del comunismo in salsa antimassonica. Prova a dirlo a molti miei amici scappati dalla DDR, fagli vedere la delicatezza che hai pubblicato e poi aspetta la reazione…

  2. No, anzi: tutt’altro che off-topic (parlando di topi poi è tutto topic) e splendido come sempre. E poi è sempre utile ricordare le “strane” coincidenze fra il “Piano Rinascita” e il programma del Cav.

  3. superciuk2008

    A proposito di piani rinascita e di Rinascite.. il tuo amico continua a censurare e parlare di libertà facendo veramente ridere dalla pena.. Ora vuol far firmare l’appello di Saviano (ahahaha) contro la proposta di legge sul processo breve… facciamo il processo lunghissimo.

  4. Per una volta ha ragione Superciuk: non facciamoli proprio, sti cazzo di processi, sai che risparmio di tempo e denaro. E poi in galera basta mandarci quelli schifosi, quelli che spacciano o quelli che rubano le galline: processo per direttissima e SDENG, calci nelle gengive dai secondini. Persone rispettabili come il premier o come gli industriali che inquinano o commettono abusi edilizi o si limitano a esportare capitali rilanciano la nostra economia, che scherzi?

  5. E per tornare in-topic: non discutiamo sulla necessità di vaccinarci, non mettiamo un dubbio che dietro il can can mediatico ci siano interessi economici, fottiamocene della salute nostra e dei nostri figli, permettiamo a chi ci governa di stringere accordi scandalosi con le multinazionali del farmaco, non mettiamo in evidenza i conflitti di interesse di alcuni legislatori (quello di Sacconi, per esempio, lo ignoravo, prima di leggere i post che ho segnalato).
    Chissenefotte, il problema è sempre il comunismo, sto cazzo di comunismo che ci distrugge e rovina, che ci vuole impedire di comprarci la macchina, che vuole farci vivere in case tutte uguali…
    Massì, massì: chissenefotte. Viva l’Italia, viva Berlusconi, abbasso Marx, Lenin e Mao Zedong!

  6. Anche questo, ovviamente, non è importante:
    http://www.corriere.it/politica/09_novembre_17/acqua-decreto-fiducia_bd862954-d38a-11de-a0b4-00144f02aabc.shtml
    Non conta niente, chissenefotte anche dell’acqua, berremo cocacola!

  7. Torno al tema.
    Dietro la buffonata dell’influenza A non c’è, pare, solo il businnes dei farmaci, ma anche quello delle uova. LEggi qui:
    http://www.corriere.it/salute/09_novembre_15/influenza-uova-vaccino-business_6c538e8e-d1c6-11de-a0b4-00144f02aabc.shtml
    E intanto in Germania sono morte 7 persone dopo il vaccino:
    http://www.corriere.it/cronache/09_novembre_17/vaccino-germania-sette-morti_9b3156b6-d386-11de-a0b4-00144f02aabc.shtml

  8. Ah, e c’è anche l’affare degli auto test:
    http://www.corriere.it/cronache/09_novembre_17/virus-a-auto-test-ruba_01f9a01c-d344-11de-a0b4-00144f02aabc.shtml
    “Un vero affare per chi li produce e distribuisce”.
    PS: ovviamente sto citando tutto ciò perché sono un comunista di merda e, come bene potete vedere, la fonte che linko è un minuscolo foglio distribuito dagli stessi che portano Felce&Mirtillo: poca tiratura, è chiaro che la gente non può saperle, ste robe.

  9. superciuk2008

    Nelle tue critiche al capitalismo sai bene che ti sono vicino . E’ sulla medicina che non concordo . Tornando all interessante tema dei vaccini qui se ne parla molto. Anche perché il vaccino per i politici ed i soldati e’ diverso da quello per la normale popolazione ed e’ questo già scandaloso. La stAmpa italiana potrebbe anche occuparsi di questo ma non lo fa . Immagino cosa scriverebbero i giornali se Berlusconi ed i carabinieri facessero un vaccino
    depurato e sicuro lasciando l onere della cavia agli altri. Inutile chiedere l opinione di Gabriele impegnato a firmare per saviano, tu che ne pensi gatto ?

  10. gadilu

    Non capisco perché io debba volere un’opinione su tutto. A me dei vaccini non me ne fotte una minchia. E neppure dell’influenza. Ho avuto la settimana scorsa i bimbi a casa con la febbre. Era la suina? Era un’altra roba? Non lo so. Dopo tre giorni erano nuovamente belli vispi. Non ho speso una lira di medicinali.

    Ripeto, non è indispensabile avere un’opinione su tutto. Superciuk, per esempio, non capisce nulla di letteratura. Riconoscesse questo suo evidente limite non parlerebbe di Saviano. Invece no. Parla di Saviano, parla di vaccini, parla di qualsiasi cosa pur di seminare la sua incomprensibile e ingiustificatissima spocchia.

  11. superciuk2008

    Mi vaccinerò contro la savianite . E contro la
    spocchia di Gabriele

  12. superciuk2008

    Come volevasi dimostrare gabriele ha parlato di
    savianite e non di notizie non date. Si
    accende solo quando compare il governo attuale e per il resto e’ spento. In Germania vengono
    somministrati
    due tipi di
    vaccino
    diverso e questa e’ una notiziona, soprattutto se lo stesso lo facesse il nostro governo. Ma gadilu certe notizie non le considera nemmeno. Bah

  13. gadilu

    Ah, Superciuk, trovo questo commento a tua firma nella spazzatura del mio blog:

    La rivoluzione proletaria ci vuole, Gambero. Mettiti sul treno, passa dal balcone, scendi a Trento, fermati a Bressanone, fai montar su gli scizzeri e i patrioti e vai a Roma.
    Mi sembra che il giudice Mori non sia tanto d’accordo con il fatto che i giudici lavorino troppo.. W le corporazioni create da Mussolini, perché non lo dite? Farmacisti, notai, avvocati, giornalisti, magistrati. Mettiamo il falò in piazza e gestiamo la giustizia come con il Savonarola. Dai GAmbero, sali sul predellino

    E ti lamenti ancora che ti censuro? Mi dici a chi o a cosa cazzo servono i tuoi commenti? Hanno un minimo senso? Sono utili a qualcosa o a qualcuno? Ma perché non ti riponi?

  14. gadilu

    Gadilu non considera certe notizie. Pensa un po’. Secondo superciuk invece io dovrei occuparmi di vaccini e d’influenza. Un po’ come tutti. Un po’ come se ne occupa superciuk, che infila il suo becco un po’ dappertutto. Con la sua grande competenza. 🙂

  15. superciuk2008

    L argomento sono i vaccino. Arrivi e rompi
    le
    scatole senza dire niente. Ne’ sui vaccini ne’ su altro. Non si tratta dai competenza ma di
    intelligenza. Tu citi non proponi e critichi
    solo
    gli
    italiani di Bolzano quando devi
    volare un Po più in alto
    che in piazza laurino inizi a smoccolare. Impara a dare le notizie invece

  16. superciuk2008

    notizia sul vaccino : il governo tedesco
    somministra due tipi di vaccino
    diverso uno per i popolo l altro depurato per i politici. Habriele che legge solo i sommarini della stampa Italiana politicamente corretta non conosce non vuole informarsi ed insulta pure. ma si vergogna di quello che scrive la stampa estera sul suo paeSe e quando potrebbe mostrare senso critico tira fuori solo l insulto. Hai ragione i compagni sono di altra pasta

  17. gadilu

    Parlavate di vaccini, appunto. E poi tu scrivi: “Inutile chiedere l opinione di Gabriele impegnato a firmare per saviano”. Potevi insomma continuare a discettare di vaccini (materia nella quale sei competentissimo), anziché tirare in ballo me, no? Ah, per tua norma io non leggo nessun sommarino. Sul vaccino non ho letto proprio nulla e non so nulla. Come te, insomma. Però io almeno lo ammetto.

  18. notizia sul vaccino : il governo tedesco somministra due tipi di vaccino diverso uno per i popolo l altro depurato per i politici

    Per favore. Superciuk, puoi indicare una fonte di questa notizia? Grazie.

  19. superciuk2008

    Le fonti te le
    cerchi tu. sono
    in tedesco ma voi siete bilingui. Non ho
    da tempo da perdere con chi defisce spazzatura il libero pensiero. L amico gadilu non capisce una sega ma questo lo sanno tutti ormai

  20. gadilu

    Dunque: le fonti non esistono. Chiacchiere da bar, come al solito.

  21. Certo che sei proprio un signore, Superciuk: vieni qui a rompermi le balle con le tue beghe da oratorio e la volta che ti chiedo una fonte non me la indichi? Sei proprio un coglione, lasciatelo dire.
    Comunque fortunatamente la fonte mi è già stata segnalata da altri, quindi, per ora, non ho più bisogno di te. Va’ pure, non ti trattengo.

  22. superciuk2008

    Quando parli così capisco perché non sarò mai
    dei vostri..e ringrazio il cielo di poter saltare
    e cantare

  23. superciuk2008

    Quando parli così capisco perché non sarò mai
    dei vostri..e ringrazio il cielo di poter saltare
    e cantare

  24. PV

    Als neutraler Beobachter kann ich sagen, dass ein Wettbewerb wer denn der Schlauste ist, im bescheidenen Kontext eines Internetblogs, immer armselig wirkt. Ich empfehle den Beteiligten viel Bewegung bei aufkommenden Frustrationsgefühlen: spazieren, joggen, Squash…

  25. gadilu

    Als neutraler Beobachter kann ich sagen, dass ein Wettbewerb wer denn der Schlauste ist, im bescheidenen Kontext eines Internetblogs, immer armselig wirkt…

    Come “osservatore neutrale” non osservi bene, però. Qui – anche a volerla cercare col lanternino – non c’è proprio alcuna competizione. Das wäre noch schöner!

  26. superciuk2008

    chiacchiere da bar?
    Ahahahah. poretto

  27. superciuk2008

    Osservatore neutrale… Mitica questa.. Usi
    una parola sconosciuta al labbbbronico….

  28. gadilu

    Superciuk, sei il nostro Re Mida scatologico.

  29. Ah, mentre mi gusto anche l’intervento dell’osservatore neutrale, linko un articolo MOOOLTO interessante sul tema del post:
    http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/cronaca/nuova-influenza-6/ministro-polacco/ministro-polacco.html
    Grazie se lo leggerete.

  30. Le mie più sentite scuse al gentilissimo padrone di casa, se approfitto del suo spazio per chiudere una volta per tutte una “bega da oratorio” col medesimo bersaglio dei suoi giusti strali, che pure su questo post sembra imperversare. Gli offrirò una bottiglia per farmi perdonare.

    Superciuk2008 (o come diavolo si chiama), che leggo altrove invitare persone di gran lunga più civili e rispettose di lui a «rispettare delle regole di bon ton, avere un atteggiamento civile», mi ha mesi orsono cripticamente e subdolamente insultato sul suo blog, da vigliacchetto, senza che avessimo in precedenza mai avuto modo di scambiare anche solo due opinioni in croce. Ha poi recentemente risposto, dandomi in buona sostanza della merda, ad un mio più che civile tentativo di interloquire nel merito su certe oziose questioni da lui pubblicamente sollevate (su http://superciuk2008.wordpress.com/2009/09/27/dies-irae/).
    Pieno di rancore per esser stato in detta occasione da me smontato e bollato col sanguinoso epiteto di “sciatto”, si è poi ancora preso la briga di lasciare un commento insulso e sgarbato sul mio blog, su un post di festeggiamento per un evento che mi stava molto a cuore. Venendo ad usarmi una greve scortesia ed a recarmi quella che ritengo una non lieve offesa personale, pubblicando – quella sì – una vera “delicatezza” (per usare in termine da lui poco sopra usato, a sproposito come di consueto).

    Tanto per dare un’idea del suo concetto di “rispetto delle regole di bon ton”, di cui non sembra in realtà avere la più pallida idea.

    Non abbia a temere il Superciuk, ché sono persona civile, senza alcun tipo d’interesse a proseguire con questo genere di polemiche, che vorrei chiudere qui. Né mi interessano scuse che so già non arriveranno; chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto. Continui pure a saltare e cantare, non lo disturberò di certo.

    Sappia però che la misura è assai prossima all’esser colma: eviti, per il futuro, di rivolgersi a me in qualsiasi forma, foss’anche di semplice allusione. Si astenga dal riferirsi oltre alla mia persona ed – a maggior ragione – a quelle dei miei cari. Faccia finta che io non esista, così come da subito farò io con lui, con sicura reciproca soddisfazione. Garantendosi così anche il non trascurabile vantaggio che le offese gratuite da me ricevute non abbiano mai a tramutarsi in altrettante non metaforiche sberle. Che non mancherei di somministrargli, dovesse proseguire lo sgradevole andazzo e presentarsi propizia occasione. Mi stia bene, se gli riesce, ma a debita distanza.

    Chiudo, rinnovando le mie scuse e lasciando che si torni all’argomento del post.

  31. superciuk2008

    Hai tempo da perdere e vedo che lo
    perdi. Io lavoro, leggo, registro e rido. Non perdo certe tempo a rispondere alle idiozie. Spero che impieghiate il vostro tempo in ricerche
    e analisi. Sberle insulti e nessun tipo di idee. Ma
    non ci si aspetta di
    meglio.

  32. superciuk2008

    Ma non dovevamo parlare di vaccino? del doppio vaccino in Germania ?Dimenticavo, sono discorsi bar, di vermi prendere a schiaffi

  33. Senti, Superciuk, non venire qui a fare la vittima: per prima cosa nessuno ti ha dato del “verme da prendere a schiaffi”, se tu la smettessi una buona volta con questo complesso di persecuzione virtuale che spandi ovunque ci guadagneresti parecchio.
    In secondo luogo: volentieri discuterei del vaccino etc.. Ma ti faccio notare che poco sopra ti ho gentilmente chiesto maggiori informazioni e tu me le hai negate in maniera piuttosto scortese, preferendo portare avanti la tua lagna.
    L’intervento conclusivo nei tuoi confronti del Gambero è piuttosto duro, ma del tutto motivato, io stesso ti feci notare, qualche settimana fa, la scortesia che gli avevi del tutto gratuitamente riservata. Ecco, magari potevi lì correre ai ripari, scusarti, rimediare in qualche modo: non l’hai fatto e continui a fingere di lottare con nemici che ti costriuisci a immagine e somiglianza del nemico che ti piacerebbe avere. Tutto ciò è triste.
    Comunque, se vuoi scrivere sul vaccino, soprattutto della situazione in Germania, e se, soprattutto, vuoi allegare documenti, fonti, etc., sei il benvenuto.

  34. superciuk2008

    Mi sono divertito Abbastanza. Ora ti faccio scendre l odiens andandomene. Eheheh

  35. Vedi che sei proprio idiota. Tu pensi che me ne importi qualcosa? Non ho mica un introito per ogni commento pubblicato, e di avere un blog frequentato da gente che lascia commenti stupidi m’importa poco.
    Addio, dunque, per sempre, spero.
    Comunque noto con piacere che una cosa non ti manca: l’autostima (“se me ne vado io, si abbassa l’audience”). Non so su cosa tu la fondi, a dire il vero, ma buon per te.
    Qualcosa però ti manca: la capacità di scrivere in maniera decente. Ti consiglierei qualche ripetizione di italiano (cioè di prenderla proprio tu, non di impartirla): i tuoi testi (al di là dei commenti, che sono niente), quelli che pubblichi sul tuo blog, cioè, sono al limite della leggibilità. Sono sgrammaticati, incoerenti, non coesi: tutti i problemi che hanno gli alunni a scuola, insomma. Al tuo ultimo, si fa per dire, testo sul premio a Saviano, fosse il tema di un mio alunno avrei dato, per premiare l’impegno evidente, 5 e mezzo.
    Insomma, Superciuk: tu vai in giro nei blog a dare patenti politiche e cukturali agli altri; tuoni contro chi ti pare e senza argomentare gli dai del mediocrissimo o altro. Vai in giro a fare il troll, poi quando finalmente decidi di smetterla te la tiri e dici: “Après moi le déluge”.
    Ecco, Superciuk, a me non sembra che tu abbia motivo di avere una così alta stima di te in quanto scrittore, opinionista o polemista. Né tantomeno blogger (il tuo blog, da svariati punti di vista, è a dir poco penoso). Ecco, io penso tutto ciò di te, e visto che, spero, è l’ultima volta che ci incontriamo virtualmente, ci tenevo a fartelo sapere.
    E ora buona fortuna, spero che trovi un approdo soddisfacente (c’è sempre l’infame salottino: se vai lì a parlare male di Gabriele, vedrai che ti riaccoglieranno a braccia aperte e con strette di mano; e visto che sembra essere l’unica cosa che sai fare, vai e ricopriti di onori).

  36. Flop vaccini contro l’influenza A: usate una dose su 70 ordinate.
    http://www.corriere.it/salute/speciali/2009/influenza-a/notizie/virusaa-si-vaccinano-in-pochi-utilizzata-solo-una-dose-ogni-70-adriana-bazzi_37c60d0e-e6e8-11de-bab0-00144f02aabc.shtml
    Per i più pigri, ho estrapolato un paragrafo interessante:

    Il pri­mo contratto che il governo ha stipulato con un’azienda pro­duttrice, la Novartis, è datato 21 agosto 2009 e si riferisce al pro­dotto Focetria (la seconda azien­da fornitrice di vaccini è la Sano­fi Pasteur che produce il Celva­pan). Un contratto in parte «segre­to »: la cifra che lo Stato deve paga­re alla ditta farmaceutica per l’ac­quisto è «omissis» (secondo indi­screzioni si aggirerebbe attorno ai 200 milioni di euro, come riferito da un articolo del Corriere del 15 ot­tobre), ma in compenso lo Stato si accolla i risarcimenti per eventuali danni da vaccina­zione. Adesso il rischio è quello di buttare via soldi e vaccino, nonostante il vicemini­stro Fazio abbia appena firmato un’ordinan­za per estendere l’offerta vaccinale anche ai sani, fra i sei mesi e i 17 anni di età, e agli adulti a rischio sopra i 65 anni, convinto che nel nuovo anno «il virus si ripresenterà con un altro picco». Se il vaccino non verrà utilizzato, non potrà, presumibilmente, es­sere conservato per l’anno prossimo dal momento che, come il virus dell’influenza stagionale, anche quello della nuova in­fluenza andrà incontro a modificazioni che via via richiederanno aggiustamenti nella composizione del vaccino stesso.

    Ulteriori dubbi su cosa ci stia sotto la campagna mediatica?

  37. Doverosa segnalazione sulla questione, a cura di un blogger che, invece di perdere tempo, come in genere faccio io, si sta impegnando in maniera encomiabile. Un ringraziamento che questa piccola menzione non può colmare:
    http://lucamarcon.wordpress.com/2009/12/15/vaccinazioni-per-bufale-suine-e-articoli-di-giornale-lettera-di-claudio-simion-presidente-dellassociazione-comilva-ad-adriana-bazzi-del-corriere-della-sera/

  38. superciuk2008

    Anche una mia collega è stata molto male. Qui l’ondata è passata e la suina l’han presa quasi tutti.. senza danni gravi, almeno nella nostra scuola

  39. Giusto in merito all’ondata di influenza passata dalle nostre parti nelle scorse settimane, avrei una domanda d aporre, che giuro non è una presa in giro!
    Conoscete casi di persone che hanno contratto il virus influenzale in queste ultime settimane e che pochi giorni dopo hanno avuto il cane o il gatto che è stato male?
    E’ successo a me, che con 38 di febbre ho dovuto portare di corsa il gatto dal veterinario, però ho scoperto che fatti simili sono accaduti anche a due miei conoscenti, uno con un gatto e l’altro con un cane.
    Per questo la domanda, per capire se si tratta soo di combinazione o se ci sono stati altri casi…

  40. GattoMur

    Sarebbe importante avere una risposta. Io ho un gatto (ovviamente), ma non ho preso l’influenza: quindi non so risponderti.

  41. Superciuk

    Credo che la trasmissione ad altri animali sia possibile ma devi cercare il sito giusto. Il problema e’ quando il virus torna
    all uomo.. Informati

  42. GattoMur

    Ecco, chi ha seguito tutti i link fin’ora queste cose le sa già; ma almeno, ora, hanno una circolazione un po’ più ampia (si spera):
    http://www.altreconomia.it/site/fr_contenuto_detail.php?intId=2208

  43. Mi segnalano (grazie) questo articolo di Repubblica:
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/12/14/se-il-virus-fosse-solo-un.html
    Insomma, ormai dovremmo averlo capito tutti, no?

  44. Altra segnalazione (grazie) dal “Fatto quotidiano” del 5 gennaio:
    http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2412631&yy=2010&mm=01&dd=05&title=la_febbre_del_vaccino_e_il_bus
    Da notare l’inizio: “Topo gigio è depresso”.

  45. Interessante il sito del Dr. Wolfgang Wodarg sulla finta pandemia:
    http://www.wodarg.de/english

  1. 1 “Minchia, tre mesi!” « GattoMur’s Weblog

    […] una settimana fa scrivevo in un commento a un mio post dedicato all’argomento (qui: consiglio la lettura soprattutto dei commenti, perché lì ho segnalato di volta in volta link […]




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: