Archeologia berlusconiana, III: Paolo Borsellino

Una delle grandi mitologie che circolano nel nostro dibattito politico è che esistano della cosiddette “toghe rosse” che, usando l’arma impropria di indagini e processi, stiano cercando di rovesciare il risultato di libere e democratiche elezioni politiche.

È notevole come sia facile, per chi possegga direttamente o controlli una gran parte dei mezzi di informazione, rovesciare la realtà e fare credere all’opinione pubblica quello che gli pare.

In questo caso il rovesciamento afferma che alcune indagini siano portate avanti per distruggere il vertice del partito di maggioranza e presidente del consiglio: non riuscendo a farlo in maniera lecita, e cioè politicamente, la sinistra tenterebbe una mossa giudiziaria. Corollario di questa mitologia è che il governo si interessi tanto a una riforma giudiziaria non per l’interesse del Cavaliere, ma per il bene del popolo: quindi chi mette i bastoni tra le ruote di questi tentativi lo farebbe contra personam, impedendo riforme di cui si avvantaggerebbero tutti.

Poi c’è la realtà dei fatti: quelli accertabili, non quelli creati da illusionisti della politica e dell’informazione.

E allora: 1992, due giorni prima la morte di Giovanni Fallcone. Nell’intervista sopra riportata, Paolo Borsellino, uno che difficilmente potrebbe essere accusato di essere una “toga rossa”, ci fa capire come certe attenzioni giudiziarie non siano successive alla “discesa in campo” di Berlusconi.

E se ancora non vi basta: 1992, pochi giorni prima di essere a sua volta ucciso. Paolo Borsellino, in un’intervista, parla della responsabilità della classe dirigente politica.

Le precedenti “archeologie berlusconiane: I & II

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: