L’orgia sul balcone (pensiero natalizio, III)

Per prima cosa, rivendico il riconoscimento di qualche dote di preveggenza. Poco tempo fa concludevo così un post:

Mi sembra, e ieri ne ho avuto una plateale conferma, che in giro ci sia un bel po’ di gente con alcuni problemi nella testa. E che siamo tutti in balia di quaesti pazzi, che possono colpirci alle spalle in ogni momento.

E anche se, in quel momento, mi riferivo a “colpi” virtuali, mi sembra che la cronaca mi stia dando ragione: di pazzi in giro ne stiamo vedendo, ahimè, parecchi…

Stamattina poi, mentre guidavo verso Bressanone, all’altezza di Bolzano mi è venuta in mente questa canzone dei Litfiba (dall’album 3, non un capolavoro; ma la canzone è durissima):

“Natale di sangue”, canta Pelù: ma ancora non sapevo cosa era successo al Papa.

E insomma: godetevi questa bella canzone e le inquietanti immagini che l’accompagnano. E buon Natale.

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: