Archeologia berlusconiana, IV: Bettino Craxi

Cito direttamente da P. Gomez – M. Travaglio, Le mille balle blu, Rizzoli, 2006, p. 9 (dal quale traggo tutte le successive notizie e le intercettazioni):

Fine agosto del 1983. Bettino Craxi, da tre settimane presidente del Consiglio, è all’hotel Raphael di Roma. E fa cercare urgentemente Silvio Berlusconi […]: è furibondo con lui per la pessima ccoglienza che Indro Montanelli, sul “Giornale” di proprietà dello stesso Berlusconi, ha riservato al suo neonato governo (“una jattura”) e a lui personalmente, definendolo “guappo di cartone” con uno “spiccato culto della personalità”, paragonandolo a Mussolini, criticando i suoi “medodi alquanto spicciativi e disinvolti, più da padrino che da leader” e la sua totale incompetenza in economia (“se ne capisse, non farebbe il socialista…”), senza contare che “fra gli uomini del suo seguito, ce ne sono ben pochi che ispirino fiducia”.

Craxi telefona all’amico editore, non sapendo che da qualche giorno i telefoni di Berlusconi sono intercettati dalla Guardia di Finanza er conto della Procura di Milano, che indaga sul Cavaliere per traffico di stupefacenti.

C’è una prima telefonata, che non riporto (ma la trovate alle pp. 10-12 del libro sopra citato). molto più interessante la seconda, del 27 agosto 1983.

Piccola premessa per inquadrarla meglio: il 26 agosto 1983 Craxi riunisce il “consiglio di gabinetto” per il risanamento della finanza pubblica. Il giorno successivo “Il Giornale” riporta indiscrezioni secondo le quali il consiglio sarebbe stato subito aggiornato per insanabili contrasti tra la linea “rigorista” di Giovanni Spadolini, ministro della difesa, e quella un po’ meno rigorosa di DC e PSI. Craxi s’incazza parecchio e telefona a Berlusconi.

CRAXI Pronto?

BERLUSCONI Bettino?

C. Ti saluto, ciao.

B. Come stai?

C. Bene, bene…

B. Bene.

C. Volevo solo riciamare in via del tutto confidenziale la tua attenzione sul titolo del “Giornale” di stamattina.

B. Sì…

C. “Il Giornale” di stamattina pubblica, è il solo giornale assieme all'”Unità”, pubblica un resoconto della riunione di ieri del direttorio del governo mettendo al centro una bella foto di Spadolini come se fosse lui il presidente del Consiglio …

B. Sì.

C. E dopo dice: “Deludente esordio del direttorio, l’economia è relegata in un cantuccio”. Dunque questa è la conferma dell’atteggiamento di ostilità nascosto di questo giornale che non so… è inutile che continuate a girarci attorno alle cose, questo è il solo giornale che mi ha insultato e mi ha chiamato “guappo” per la penna del suo direttore, e continua l’atteggiamento di ostilità, quindi “Il Giornale” è liberissimo di farlo, però nessuno può farmi credere che l’atteggiamento sia diverso, è una roba che… è quella che è… è un giornale contro…

B. Va bene…

C. … naturalmente ne tireremo fuori tutte le conseguenze, che devo fare?…

B. Sì, sì… Senti, bettino, io faccio così…

C. No, tu non fai niente, perché che devi fare, non è che puoi telefonare e dire…

B. No, faccio una riunione in cui…

C. No, non voglio niente…

B. …faccio una…

C. …non chiedo niente, non voglio niente, dico solo che prendo atto che “il Giornale”, da tempo del resto, oltre ad averci dato quello che ci ha dato a Milano, del colpo che ci ha dato…

B. Mmmh…

C. …oltre ad avermi ripetutamente insultato per la penna del suo direttore, continua ad avere un atteggiamento di ostilità, punto e basta, ne prendiamo atto e ne tireremo le conseguenze.

B. Va be’, va be’, ma adesso li mandiamo anche a cacare se ti

C. Eh?

B. …li mandiamo anche al diavolo…

C. No…

B. Perché adesso…

C. …se questa è la posizione del “Giornale”…

B. Va be’…

C. …oggi è il solo giornale in Italia…

B. Sì, sì…

C. …oggi insieme all'”Unità” è da Spadolini del presidente…

B. Sì, sì…

C. …il quale ieri è uscito dalla riunione dicendo che abbiamo… la parte economica si è ridotta a una relazione ecc. La verità è che abbiamo sospeso la discussione perché lui ha chiesto di sospenderla.

B. Sì, sì…

C. No?

B. …che poi [Spadolini] è l’unico che ha tenuto in tutta la vicenda della formazione del governo un atteggiamento da stronzo…

C. …e continua a tenerlo…

B. Sì, sì….

C. …e lo fa tenere ai suoi uffici… questa è la verità.

B. Va bene, senti, io lunedì sono giù, ti faccio… faccio questo tentativo.

C. Che tentativo vuoi fare?…

B. …coi pugni sul tavolo, a questo punto gli taglio i soldi…

C. Ma non… ma non esiste, guarda…

B. Dài, Bettino…

C. Non dire che ti ho chiamato io…

B. …ma t’immagini…

C. … cosa che fanno… diranno che io faccio pressione sui…

B. …ma t’immagini…

C. …sui direttori…

B . Ma t’immagini, no, no, niente, me la prendo io, perché credo in questa cosa, eh… me la prendo io. Faccio… adesso tiro fuori le unghie, cosa vuoi che gli faccia? Facciamo così, faccio questo tentativo… anzi non è un tentativo, vado lì eh… mi impongo, dài…. su questa cosa qui mi prendo…. prendo promesse perché adesso ho anche l’autorità per farlo, insomma, e poi se il signor Montanelli fa le , lo mandiamo a ‘fanculo, Cristo.

C. Va bene…

B. Non si può andare avanti….

C. Ci sentiamo.

Telefonata tra Silvio Berlusconi e Bettino Craxi del 27.08.1983

Piccola premessa per inquadrarla meglio: il 26 agosto 1983 BC riunisce il “consiglio di gabinetto” per il risanamento della finanza pubblica. Il giorno successivo “Il Giornale” riporta indiscrezioni secondo le quali il consiglio sarebbe stato subito aggiornato per insanabili contrasti tra la linea “rigorista” di Giovanni Spadolini, ministro della difesa, e quella un po’ meno rigorosa di DC e PSI. Craxi s’incazza e telefona a SB.

CRAXI Pronto?

BERLUSCONI Bettino?

C. Ti saluto, ciao.

B. Come stai?

C. Bene, bene…

B. Bene.

C. Volevo solo riciamare in via del tutto confidenziale la tua attenzione sul titolo del “Giornale” di stamattina.

B. Sì…

C. “Il Giornale” di stamattina pubblica, è il solo giornale assieme all'”Unità”, pubblica un resoconto della riunione di ieri del direttorio del governo mettendo al centro una bella foto di Spadolini come se fosse lui il presidente del Consiglio …

B. Sì.

C. E dopo dice: “Deludente esordio del direttorio, l’economia è relegata in un cantuccio”. Dunque questa è la conferma dell’atteggiamento di ostilità nascosto di questo giornale che non so… è inutile che continuate a girarci attorno alle cose, questo è il solo giornale che mi ha insultato e mi ha chiamato “guappo” per la penna del suo direttore, e continua l’atteggiamento di ostilità, quindi “Il Giornale” è liberissimo di farlo, però nessuno può farmi credere che l’atteggiamento sia diverso, è una roba che… è quella che è… è un giornale contro…

B. Va bene…

C. … naturalmente ne tireremo fuori tutte le conseguenze, che devo fare?…

B. Sì, sì… Senti, bettino, io faccio così…

C. No, tu non fai niente, perché che devi fare, non è che puoi telefonare e dire…

B. No, faccio una riunione in cui…

C. No, non voglio niente…

B. …faccio una…

C. …non chiedo niente, non voglio niente, dico solo che prendo atto che “il Giornale”, da tempo del resto, oltre ad averci dato quello che ci ha dato a Milano, del colpo che ci ha dato…

B. Mmmh…

C. …oltre ad avermi ripetutamente insultato per la penna del suo direttore, continua ad avere un atteggiamento di ostilità, punto e basta, ne prendiamo atto e ne tireremo le conseguenze.

B. Va be’, va be’, ma adesso li mandiamo anche a cacare se ti

C. Eh?

B. …li mandiamo anche al diavolo…

C. No…

B. Perché adesso…

C. …se questa è la posizione del “Giornale”…

B. Va be’…

C. …oggi è il solo giornale in Italia…

B. Sì, sì…

C. …oggi insieme all'”Unità” è da Spadolini del presidente…

B. Sì, sì…

C. …il quale ieri è uscito dalla riunione dicendo che abbiamo… la parte economica si è ridotta a una relazione ecc. La verità è che abbiamo sospeso la discussione perché lui ha chiesto di sospenderla.

B. Sì, sì…

C. No?

B. …che poi [Spadolini] è l’unico che ha tenuto in tutta la vicenda della formazione del governo un atteggiamento da stronzo…

C. …e continua a tenerlo…

B. Sì, sì….

C. …e lo fa tenere ai suoi uffici… questa è la verità.

B. Va bene, senti, io lunedì sono giù, ti faccio… faccio questo tentativo.

C. Che tentativo vuoi fare?…

B. …coi pugni sul tavolo, a questo punto gli taglio i soldi…

C. Ma non… ma non esiste, guarda…

B. Dài, Bettino…

C. Non dire che ti ho chiamato io…

B. …ma t’immagini…

C. … cosa che fanno… diranno che io faccio pressione sui…

B. …ma t’immagini…

C. …sui direttori…

B . Ma t’immagini, no, no, niente, me la prendo io, perché credo in questa cosa, eh… me la prendo io. Faccio… adesso tiro fuori le unghie, cosa vuoi che gli faccia? Facciamo così, faccio questo tentativo… anzi non è un tentativo, vado lì eh… mi impongo, dài…. su questa cosa qui mi prendo…. prendo promesse perché adesso ho anche l’autorità per farlo, insomma, e poi se il signor Montanelli fa le , lo mandiamo a ‘fanculo, Cristo.

C. Va bene…

B. Non si può andare avanti….

C. Ci sentiamo.

Per rinfrescare la memoria di chi afferma che Berlusconi è un “uomo nuovo”, che si è fatto da sé, senza agganci con la politica, riporto la telefonata successiva del Cavaliere.

Un’ora dopo la telefonata con Craxi, Berlusconi chiama “Il Giornale” (che sollecitudine, eh!). Chiede di parlare con Confalonieri, che non c’è; allora gli passano Gian Galeazzo Biaggi Vergani, il condirettore, che è in redazione mentre Montanelli è in vacanza. C’è un neretto, che è mio.

BIAZZI Pronto?

BERLUSCONI Ciao, Gianni!

BI. Caro dottor Silvio.

BE. Come stai?

BI. Bene, bene.

BE. Senti un po’, niente, noi abbiamo detto che ci vedevamo, no?

BI. Sì.

BE. Perché io per caso ho parlato con Bettino, mi ha fatto uno sfogosul “Giornale nuovo”, no?

BI. Sì…

BE: E mi ha detto: “Hai visto l’articolo di stamattina?” ecc. No… ecco infatti l’ho guardato, no? e siamo l’unico giornale che praticamente…

BI. Guarda, non proprio l’unico, ce n’è qualche altro <…> il “24 Ore”…

BE. Ma non lo so, è stato proprio Spadolini, mi diceva Craxi, a non… a fare interrompere la riunione su questioni economiche…

BI. Mmh…

BE. …ecco <…> il vento sia un po’ cambiato, anche mettere la fotografia di Spadolini lì, insomma! Il presidente del COnsiglio è Craxi insomma, cioè non lo so, forse bisognerebbe che io e te ci vedessimo un minutino da soli senza nessuno…

BI. Mmh…

BE. …perché questo qui [Craxi] adesso sta giocando un ruolo importante, sta facendo una cosa per il Paese in cui io credo, ha dentro tutti…

BI. Tu che rapporto hai?

BE. Amichevole proprio, ma buono, e lui è quello che ci deve fare la legge sulla televisione o meno…

BI. Eh…

BE. …è quello che adesso ti dirò anche singolarmente che mi ha fatto una cortesia che adesso ti racconterò quando ti vedo…

BI. Sì…

BE. …no, ecco, mi sembra che abbia intorno… lui [Montanelli] ha sempre avuto un po’ di timore nei suoi confronti perquello che è ecc. per l’uomo che è. Però, Cristo, c’ha in giro gli Andreotti, i Forlani, tutta ‘sta gente qui che è gente di buon senso ecc. lui cose… cose cattive non ne può fare… ecco, non so, andare dietro a un pallone gonfiato come Spadolini. Tra l’altro, io, anche Spadolini continua a tirare fuori questo cazzo di cosa della P2, dico: ma abbiamo anche il coraggio di dire che è una fuga familiare questa qui [di Lucio Gelli]… “la Republbica” hai visto, ha titolato “Un assassinio firmato P2”, no?

BI. Sì.

BE. Cioè forse bisogna assumere anche un atteggiamento, se siamo convinti, non so <…>, sono stati tutti assolti, ha dimostrato che non c’è sotto niente di vero, è stata una montatura dei signori di “Repubblica” e noi siamo sempre nel corso di questa cosa…

BI. <…>

BE. …a rimorchio degli altri…

BI. …sta finendo questa storia.

BE. …insomma noi forse dovremmo avere il coraggio di dire…: “Guardiamola questa cosa qua nei suoi termini”. Questo qua è un figlio [il figlio di Gelli] che ha aiutato il padre a scappare, il padre è in galera per della cose che gli sono state contestate in cui… la magistratura stessa ha respinto che è una cosa politica ecc. adesso hanno preso in mano la P2 e poi tutti… per dire non lo so, non mi sembra che siano…

BI. Senti <…> Indro, perché sai, queste cose <…>, solo lui…

BE. Sì, però bisogna che parliamo io e te prima, nel senso che…

BI. Sì…

BE. <…> non dire niente a Indro…

BI. No quando…

BE. Io adesso siccome l’ho sentito, Bettino… dovevo vederlo domani sera…

BI. Sì…

BE. Mi ha telefonato e… mi ha fatto questo sfogo…

BI. <…>

BE. Ecco cosa del genere…

BI. …è un po’ eccessivo…

BE. Ecco il coso, a questo punto dico così, io dico abbiamo lì un amico [Craxi], io ho fatto di tutto per aiutarlo con la campagna elettorale, poi proprio con “il Giornale” che… il coso, dobbiamo… devo andare a rovinare un’amicizia?

BI. No, no…

BE. …mi sembra che sia <…>

BI. Bisogna dare qualche disposizione…

BE. …Eh… qualche cosa e dire basta, che roba, ma questo caso di Spadolini, <…> pallone gonfiato, non fa, Cristo… cosa ha fatto nel suo coso quando era lui per l’economia? Io che lo so, non ha fatto una sola legge e adesso è lui che dice che non abbiamo <…> l’economia… Hanno ripreso, Cristo, ha avuto Craxi tre conversazioni con tre governi diversi…

BI. Sì…

BE. …Su tutto…

BI. Tutto in un giorno non si può fare…

BE. Eh, ma cosa doveva fare, scusami <…>

BI. <…>

BE. Eh… e poi adesso dove vogliamo andare? Vogliamo portare il Paese… allo sbando, se cade questo governo cosa facciamo?

BI. Dobbiamo tenere un atteggiamento… dobbiamo tenere un atteggiamento di attesa non di <…>

BE. E appunto, lasciarlo lavorare, eh…

BI. <…>

BE. …poi io francamente insomma <…> svolto sul “Giornale” e tutto e poi di avere invece un aiuto…

BI. <…>

BE. …avere uno <…> delle mie relazioni personali a cui dedico un mare di tempo, un mare di sacrifici, un mare <…> ecc. e questo mi sembra che sia troppo…

BI. Certo.

BE. capisci? Va be’, scusami lo sfogo, ma è la botta calda…

BI. No… <…>

BE. Ci torno domani sera, ci vediamo lunedì o martedì.

BI. Lunedì o marted va benissimo…

BE. Va benissimo, ciao, grazie mille.

BI. Ciao, ciao.

[ La precedente “archeologia” la trovate qui, con alla fine il richiamo alle due precedenti ]

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: