Frattaglie di Stato

Fratt. accoglie con gli onori del caso un suo buon amico

Circa una anno fa, tre volontari italiani, attivi a Lashkar Gah, furono arrestati in seguito a una intrusione nel loro ospedale: la polizia locale accusava Emergency di fiancheggiare i terroristi. Lo Stato italiano dov’era? Era il minisro Frattini che dichiarava, il giorno dopo, che occorrevano maggiori indagini da parte della polizia afghana,  invece di precipitarsi lì e liberare i suoi connazionali? (Per tacere delle indecenti dichiarazioni dei giorni successivi, amplificate dai soliti megafoni; per cui si veda qui).

Una settimana fa, un sindaco coraggioso è stato crivellato di colpi dalla camorra: era uno scomodo. Lo Stato dov’era? Qualcuno ha percepito la presenza di qualche figura istituzionale?

Ieri una motovedetta libica, donata dal nostro Stato per il pattugliamento anti-immigrazione, ha sventagliato di mitragliate un peschereccio italiano (con a bordo, tra l’altro, tre militari della Finanza), evitando solo per puro caso di fare dei morti. E lo Stato? Quelli che si sono genuflessi a Gheddafi pochi giorni fa? Quelli che lo hanno armato e foraggiato? Perfettamente rappresentati dalla immancabile dichiarazione-puttanata del ministro Frattini:

A seguito dell’azione della nostra ambasciata, il comandante della Guardia costiera libica ha espresso le sue scuse alle autorità italiane per l’accaduto. Il comandante libico ha ordinato di sparare in aria – ha spiegato Frattini – anche se poi purtroppo i colpi sono arrivati sulla barca italiana (Ansa).

Non so voi, ma io in questo Stato non mi ci riconosco più.

[ Per leggere qualcosa di scritto meglio e, soprattutto, in un blog più affollato di commenti del mio, potete con molto giovamento leggere il post di Giulio Mozzi ]

Annunci

  1. Penoso il commento del ministro Maroni, appartenente al patito che spesso ha invocato gli spari contro i barconi dei clandestini:

    Quello che è successo l’altroieri sera è un fatto che non doveva accadere e la Libia si è scusata. Io immagino che abbiano scambiato il peschereccio per una nave con clandestini, ma con l’inchiesta verificheremo ciò che è accaduto.

    Appunto. Come dire: finché i libici sparano ai clandestini, nulla da eccepire, anzi.
    Vomitevole, dunque, che poi lo stesso partito al quale appartiene Maroni, che sta nel governo che con Gheddafi ha firmato un trattato, invochi a gran voce le scuse della Libia.

  1. 1 LE FRATTAGLIE DI FRATTINI: «La privacy del premier è stata violata, possibile ricorso a corte diritti umani» « Solleviamoci’s Weblog

    […] ‘Cip e Ciop’. A proposito di campioni dei diritti umani.. – fonte immagine […]




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: