Gatto (Nino)

3 ottobre 2010

Nino miagola fuori dalla porta. Lo faccio entrare, sono le 11, è stato fuori tutto il giorno, avrà fame e sarà stanco. L’uso dei tempi verbali segnala l’impossibilità di essere sicuri sui pensieri di Nino; di lui percepisco solo la superficie dei suoi istinti.

Entra in cucina e si piazza davanti alla ciotola: ha fame.

Miagola e si dirige verso la porta di casa: vuole uscire.

Talvolta si accoccola viocino a noi: vorrà le carezze? Chissà, non ho mai capita la sua dimensione affettiva.

Ora ha finito i croccantini e un po’ di carne che aveva da prima nella ciotola: ne vorrà ancora? Forse no, dato che se n’è andato di là, adesso. Poi torna ancora.

Ma insomma: cosa vuole? cosa pensa? come mi vede? chi sono io per lui? Non riuscirò mai a rispondere, penso. Forse sta proprio qui, in questo mistero, il fascino dei gatti.

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: