Less is more?

[fonte dell’immagine]

[ Nota a uso di Giorgio Holzmann, appassionato lettore di questo blog, che potrebbe non capire fino in fondo: il titolo di questo post riprende, aggiungendo un punto interrogativo, il celebre motto di Ludwig Mies van der Rohe; la traduzione è, all’incirca, “di meno è di più” o qualcosa di simile (“Weniger ist Mehr”, tanto per capirci). ]

Interessante post sul blog Vibrisse: fa riflettere. Soprattutto quando, ancora una volta, si può constatare come il programma dell’attuale Governo abbia alcuni punti di contatto con il “Piano di rinascita democratica” di Licio Gelli:

a3) Ordinamento del Parlamento

i – nuove leggi elettorali, per la Camera, di tipo misto (uninominale e proporzionale secondo il modello tedesco), riducendo il numero dei deputati a 450 e, per il Senato, di rappresentanza di 2° grado, regionale, degli interessi economici, sociali e culturali, diminuendo a 250 il numero dei senatori ed elevando da 5 a 25 quello dei senatori a vita di nomina presidenziale, con aumento delle categorie relative (ex parlamentari – ex magistrati – ex funzionari e imprenditori pubblici – ex militari ecc.)

[fonte qui]

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: