“Non ti lascerò mai solo”. Ovvero: l’ultimo degli holzmanniani

Ecco, lo sapevo: sono un insensibile. Lo avrei già dovuto capire qualche settimana fa, dopo avere letto questo articolo (qui).

E invece no: mi sono limitato al solito post un po’ cinico e sbeffeggiante (qui), senza capire che sotto c’era qualcos’altro…

Oggi un articolo a pagina 17 dell’Alto Adige mi ha aperto gli occhi. Sotto c’è una reale solitudine politica, una corrente che, pare, ormai ha rinnegato il suo faro.

Già il titolo e il sottotitolo:

Pdl, la carica dei giovani contro i notabili
Pontecorvo e Bianchi ricompattano la base: «Basta Biancofiore e Holzmann»

Passi il “basta Biancofiore”, come non capirlo; ma quel “basta Holzmann” no, proprio no, eh! Ma poi, leggendo avanti, il vero e proprio tuffo al cuore:

Pontecorvo è il candidato a coordinatore provinciale di una cordata che unisce ex holzmanniani ed ex urziniani: tra i primi gran parte del gruppo consiliare comunale di Bolzano (Berloffa, Tomada, Sigismondi, Ponte, Bertolucci, ad esempio; altri stanno valutando se aderire), tra i secondi gran parte di quello di Laives – a partire da Christian Bianchi, ex candidato sindaco a Laives.

“Ex holzmanniani”? Ma come? Ma perché “ex”?

Volete dirmi che i fedelissimi lo hanno abbandonato? Ma no, dai! E tutto nel nome del “passo indietro alla vecchia guardia” che si chiede ai big?

No, non è giusto. Non è giusto che proprio ora, quando il governo è lì lì, quando lui stesso, qualche settimana fa, si è detto “deluso”, quando mancano ancora alcuni annetti per godersi la meritata pensione da deputato (conseguita dopo 5 anni di lavoro, si ricordi), non è giusto che adesso qualcuno osi etichettarsi come “ex holzmanniano”. No, non ci sto!

Ma come? Lui addirittura vi fa le interrogazioni parlamentari contro i blogger sgraditi, quelli che non siete riusciti a fare fuori andando con tanto di fotocopie nei piani alti dei palazzi, parlando con i dirigenti, scrivendo lettere di qua e di là; lui presenta un atto parlamentare che rimarrà agli atti a futura memoria; lui rischia di farsi sommergere dal ridicolo, tanto che pure una come la Gelmini non gli dà ragione: e voi lo tradite così? Vi fate chiamare “ex holzmanniani”?

Ingrati, ecco cosa siete.

E allora, faccio un grande annuncio: da domani invierò le pratiche per prendere la tessera del PdL, sezione di Bolzano, ovviamente. E così io, io che me li ricordo, i benefattori, quelli che mi hanno regalato una popolarità insperata (qualche giorno dopo l’interrogazione ci ho avuto addirittura 1.300 visite!), quelli che hanno nobilitato una cosa così sciocca come questo blog, dedicandogli addirittura un’interrogazione parlamentare: insomma, io che non me li scordo, gli amici.

Da oggi mi pregerò di essere, io solo, l’ultimo degli holzmanniani!

Annunci

  1. 1 Holzmann solo « GattoMur's Weblog

    […] feci più di un anno fa, definendomi addirittura “l’ultimo degli holzmanniani” (qui). Il punto è:  ma se non c’è più Holzmann al Parlamento, che ci sto a fare io qui? Ha […]




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: