L’eterno ritorno dell’uguale

Il peso più grande. – Che faresti se un giorno o una notte un demone si introducesse di soppiatto nella tua solitudine più solitaria e ti dicesse: «Questa vita, quale la stai vivendo adesso e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte; e in essa non ci sarà niente di nuovo, ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e ogni sospiro e ogni cosa incredibilmente piccola e grande della tua vita dovrà per te ritornare, e tutto nello stesso ordine e successione – e così pure questo ragno e questo chiaro di luna tra gli alberi, e così anche questo attimo e io stesso. L’eterna clessidra dell’esistenza viene sempre di nuovo capovolta – e tu con essa, granello di polvere!» – Non ti getteresti a terra, digrignando i denti e maledicendo il demone che così avrebbe parlato? Oppure hai vissuto una volta un attimo prodigioso, per cui gli diresti: «Tu sei un dio e mai ho sentito una cosa più divina!»? Se questo pensiero acquistasse potere su di te, avrebbe su di te, quale sei, l’effetto di trasformarti e forse di schiacciarti; la domanda di fronte a tutto e a ogni cosa: «Vuoi tu questo ancora una volta e ancora innumerevoli volte?» graverebbe sul tuo agire come il peso più grande! O quanto dovresti amare te stesso e la vita per non desiderare nient’altroche quest’ultima eterna conferma e suggello?

Friedrich W.Nietzsche, La Gaia Scienza, aforisma 341

Qualcuno, addirittura, si è rallegrato per l’arrivo di Monti al Governo.

Io no. L’unica cosa di cui rallegrarsi è stata la fine di una gestione fallimentaria della cosa pubblica, la dipartita di un bel po’ di incompetenti che ricoprivano ruoli apicali (Gelmini in primis, un vero e proprio simbolo).

Ma ora, nei ruoli apicali, c’è qualcuno di molto competente. Molto competente a fare il suo lavoro. E il suo lavoro, ricordiamocelo, non è la crocerossina. Né la dama di carità. Né il banco del mutuo soccorso.

Il suo lavoro è “lo squalo”.

Alla fine a pagare saranno sempre gli stessi. È stato fatto, tanto per dirne una, anche un solo accenno alla possibilità di una patrimoniale? O a tagli drastici della spesa pubblica non nei soliti ambiti dove i tagli già sono stati fatti da anni, ma in quelli che hanno sopravvissuto a ogni stagione (i costi della politica, tanto per dirne una)?

Il governo Monti, pare, è stato, nella storia repubblicana, quello che ha riscosso il maggior sostegno in Parlamento. Non vi spaventa già questo? Non vi insospettisce il coro unanime di consensi (a parte chi, come la Lega, cerca il reinverginamento)? Non vi sembra strano che fino a tre mesi fa, sui mezzi di informazione, eravamo usciti dalla crisi; un mese fa eravamo sull’orlo del baratro; oggi di nuovo siamo praticamente quasi usciti?

Monti ha esordito, poche settimane fa, con una sparata: “Ho fatto abbassare lo spread!”. Subito smentito dalla realtà dei fatti. Poi di spread non s’è più parlato.

Siamo davvero un popolo di imbecilli. Tutti questi che per vent’anni si sono bevuti le promesse di chi ci ha solo fatto precipitare più rovinosamente; ora pensano che con la bacchetta magica si possa cancellare questo infame ventennio. E magari s’incazzano perché adesso non vedono i risultati. Perché hanno abboccato all’amo di chi, a costo zero per lui, gli ha tolto l’Ici. Di chi non ha fatto niente, tranne un’ottima campagna pubblicitaria.

Tutto torna, uguale. Cipputi c’ha sempre l’ombrello allo stesso posto.

Monti andrà da Vespa in prima serata.

Annunci

  1. chinonrisica

    Ma, come dicevo, qualcosa bisogna pur fare!!

  2. Il demone è tornato! Guarda il positivo: puoi risparmiarti il lavoro di pubblicare nuovi post. Basta che ricicli i vecchi, tanto restano sempre di “triste attualità”.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: