2011: Fuga dalla pubblica (ovvero: Gli esaltanti risultati del ministro Gelmini)

Nuovi dati sul disastro-Gelmini: negli ultimi anni le iscrizioni alle scuole private hanno fatto registrare un incremento del 10%.

Qui l’articolo di Repubblica. Che giunge a questa conclusione:

Ad incidere sulle scelte dei genitori, potrebbero avere influito il taglio al personale, l’aumento del numero di alunni per classe e la situazione degli alunni disabili, meno seguiti alcuni anni fa. I tagli operati al personale docente creano spesso situazioni di “vacanze forzate” per intere classi, “costrette ad entrare a scuola una o due ore dopo l’orario canonico delle lezioni o ad abbandonare le mura scolastiche in anticipo per mancanza di supplenti. Situazione di caos che si ripete quando gli alunni si ritrovano in classi da trenta o più elementi e magari in presenza di uno o più disabili. In genere a farne le spese sono gli alunni “meno attrezzati”, che avrebbero bisogno di essere seguiti con maggiore cura dagli insegnanti. Ma quando in classe se ne hanno 30 tutto diventa più difficile e le famiglie preferiscono ricorrere alle “cure” delle private.

Tutto torna, no? A questo punto, il dubbio che al Ministero della Pubblica Istruzione sia stata volutamente messa una incompetente come Gelmini (che, non c’è dubbio, ha svolto egregiamente il suo lavoro di affossatrice dell’istruzione pubblica) è forte.




    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: