Un anno orribile si preannuncia per la Rete:

 

C’è un consigliere comunale di Bolzano che da anni riempie la Rete di scempiaggini. Ora che avrà in regalo un bell’IPad a spese del contribuente (progetto dallo stesso consigliere difeso coi denti e con “irritazione” dalle polemiche seguite all’annuncio dell’iniziativa), si prevede un’impennata della quota-stupidaggini in Rete…

Annunci

  1. Eh, no: pare che i consiglieri di Bolzano dovranno aspettare ancora un po’ per il regalino:
    http://ricerca.gelocal.it/altoadige/archivio/altoadige/2011/12/29/AZ8PO_AZ822.html?ref=search
    E c’è chi, stizzita, continua a difendere il proprio diritto al gadget multimediale a spese del cittadino…

  2. Il gadget multimediale sta scaldando la fredda atmosfera bolzanina:

    http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2011/12/28/news/l-ipad-spacca-il-pd-la-berti-che-spreco-5470708

    http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2011/12/27/news/i-lettori-si-sfogano-cosi-non-va-5465966

    http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2011/12/24/news/un-ipad-ai-consiglieri-si-di-gallo-ma-per-margheri-sel-non-serve-5460818

    A me fanno ridere quelli che, appena posono, lanciano slogan populisti contro la casta, tuonano su sprechi, fanno interrogazioni su interrogazioni su presunti sprechi di denaro pubblico; ma quando gli toccano il gadget, saltano su come vipere. Che pena.

  3. È istruttivo vedere anche i commenti dei lettori all’articolo dell’AltoAdige:
    http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2011/12/27/news/i-consiglieri-non-rinunciano-all-ipad-5462616
    Molti sono i cittadini, giustamente, disgustati.
    Poi se ne arriva uno che almeno ha il coraggio di ribattere: Gianfranco Ponte, se ricordo bene eletto nelle liste della Lega Nord (anzi: ripescato: è entrato in consiglio con ben 94 voti, dopo la rinuncia di Artioli), poi rifulminato sulla strada di Damasco e passato al PdL.
    Lui, che già si pregusta il gadget, garantisce che la collettività risparmierà. Ma non precisa, invita un tizio che lì dissente ad andarlo a trovare e gli farà un po’ di conti. Riporto:

    Probabilmente la demagogia di alcuni hanno fatto presa su chi, mi spiace, non ha capito o fa finta di non capire. Caro Giusto, quando hai tempo, passa da me e che ti faccio fare alcuni conticini e poi vederemo se ti senti in grado di ribattere, ma proprio tu…….

    Ma perché questi “conticini” non ce li fa lì? Boh. Fin’ora si è parlato solo di “risparmio carta” (come se poi non facessero più la stampa di cose ufficiali; come se non bastasse, per quello, qualcosa come la e-mail; etc.) e, da parte del consigliere Maria Teresa Tomada, l’irritata constatazione che “Bertolucci ha lavorato gratis al progetto”. Come se per fare la “lista della spesa” e ordinarsi 50 IPad, uno poi dovrebbe anche essere pagato!
    Insomma, senza vergogna. Ora si lamentano della demagogia. Quando la cavalcano loro va bene, loro sono vicini al “popolo”. Quando poi il loro progettino (pensato gratis, per carità!) viene fischiato sonoramente, ecco che si lamentano della demagogia.
    Bleagh!




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: