Posts Tagged ‘educare la gioventù’

In fondo, dài e dài, Giorgio Holzmann, penso, al netto di un bel po’ di sciocchezze dette e fatte, è anche una persona intelligente. Almeno penso, magari mi sbaglio. Continua a leggere »

Mi sembra un’ottima immagine riassuntiva di quello che è (sarebbe bello poter dire “è stato”; ma ‘sti qui esistono ancora, e ancora ricoprono ruoli apicali) l’accozzaglia partitica più disgustosa che infesta il nostro Paese. Continua a leggere »

Il tema è molto presente sui giornali (qui l’articolo di Repubblica): solo 224 su 945 tra deputati e senatori hanno dato il loro assenso alla pubblicazione online della dichiarazione patrimoniale personale (beni mobili e immobili, redditi e spese elettorali). Continua a leggere »

[Paul De Man; l’immagine l’ho presa qui]

Che lo spirito di Paul De Man mi assista in questa mia spericolata avventura decostruttiva. Continua a leggere »

Un elemento comune stava qui.

Da ieri ce n’è anche un altro: a entrambi stanno a cuore i momunenti fascisti a Bolzano. Continua a leggere »

Giorgio Holzmann dovrebbe ringraziarmi: sono uno dei pochi, in Italia, a dare importanza alle sue parole. Ma è evidente, lo faccio per sdebitarmi: lui, con la sua intelligentissima interrogazione parlamentare a Gelmini (qui), mi ha regalato tanta notorietà… Continua a leggere »

Il “signore” sopra ritratto (che sarebbe tanto piaciuto a Cesare Lombroso) si chiama, per chi non lo sapesse, Guido Crosetto. Continua a leggere »

E dopo l’Alvaro Rissa presentato dal candidato all’esame di maturità in Ecce Bombo di Moretti, ecco il mio nuovo auctor: il ministro per la Semplificazione (e già qui siamo in territorio poetico) Roberto Calderoli. Continua a leggere »

Ecco qui: ecco i soliti eccessi dovuti a questa sciagurata libertà di stampa che ancora è concessa! Ecco, per chi ancora ne avesse bisogno, la riprova di come ‘sti maledetti comunisti siano davvero riusciti a insinuarsi ovunque: in ogni recesso dell’informazione, in ogni redazione, in ogni giornale! Continua a leggere »

[…]

Allora, parliamoci chiaro, la situazione oggi in Italia è la seguente: la gente non conta un cazzo… Il Parlamento non conta un cazzo… Siamo nelle mani dei giudici di sinistra, sia nel penale che nel civile, che appoggiandosi alla Repubblica e a tutti i giornali di sinistra, alla stampa estera… Continua a leggere »