Posts Tagged ‘fallogocentrismo’

insofferenti_a_che[dettaglio dal volantino elettorale di Giorgio Holzmann]

Troppo comodo! Troppo comodo prendersela con i “criteri di selezione di talune candidate”. Notare il femminile. Continua a leggere »

#save194

Dunque, Romano La Russa, degno fratello di Ignazio, torna alla carica: il consiglio della regione Lombardia respinge una mozione di sfiducia per alcune sue gravi dichiarazioni omofobe; e lui rilancia (qui). Continua a leggere »

[aridatece, definitivamente, Lombroso…]

“… non saremmo costretti a leggere questa montagna di idiozie”. Rubo metà del titolo e l’incipit a un commento particolarmente indicativo all’ennesima, sciocca provocazione di Camillo Langone (qui). Continua a leggere »

Il “signore” sopra ritratto (che sarebbe tanto piaciuto a Cesare Lombroso) si chiama, per chi non lo sapesse, Guido Crosetto. Continua a leggere »

Chissà cosa ne pensa il buon Giorgio Holzmann del “linguaggio da osteria del porto” usato dai suoi compagnucci di governo… Continua a leggere »

Pensavo che Sacconi avesse dato il peggio di sé nel video riportato nel post precedente. E invece ha confermato la sensazione che al peggio non c’è mai limite. Continua a leggere »

Lorella Zanardo ha fatto un’opera meritoria di essere conosciuta e diffusa: il suo documentario, liberamente scaricabile dalla Rete, e il blog, che ruota attorno alla tematica dell’umiliazione delle donne che quotidianamente avviene nella cultura diffusa (soprattutto quella televisiva), sono tra le poco denunce di una situazione sempre più intollerabile. Continua a leggere »

Quarant’anni fa, il 30 agosto 1970, Anna Fallarino, poco più di 40 anni di età, veniva uccisa assieme a Massimo Minorenti, un ragazzo di cui si era innamorata, dal marito, il “marchese” Camillo Casati Stampa. Sul delitto è stato scritto molto; ma anche sugli undici anni di matrimonio, caratterizzari dal voyerismo del marito, che ama vedere la moglie accoppiarsi con giovani sconosciuti e colleziona più di mille scatti fotografici che ritraggono la bellissima Anna in pose erotiche diverse. Gli scatti “segreti” e il diario del marchese, che raccontano in presa diretta il ménage à beaucoups, vennero alla luce dopo il delitto, e costituiranno, per diverso tempo, materia preziosa per i giornali scandalistici. Continua a leggere »