Posts Tagged ‘immigrazione’

Leggo un articolo (qui) sulla ragazza sedicenne che, a Torino, ha dichiarato, per coprire il suo primo rapporto sessuale, di essere stata violentata da due zingari,  scatenando così un vero e proprio pogrom. Continua a leggere »

Annunci

da Repubblica.it [fonte qui]

di SILVANA MAZZOCCHI

"Bambini ladri", un saggio sui piccoli rom "Quei campi sono una vergogna, un limbo" Luca Cefisi

Discriminazione, luoghi comuni, pregiudizi. In Italia, ma non solo, i rom vengono visti  come un popolo da  evitare, da respingere, da ghettizzare nei “campi nomadi”, anche se loro nomadi non lo sono più da un pezzo. Continua a leggere »

[ (C) photo by Maurizio Maule ]

Bene. Che vivessimo in uno Stato che definire “messo male” è, purtroppo, un eufemismo, era abbastanza chiaro, fin qui. Che il Governo in carica fosse una banda di briganti, incapaci e fedifraghi, era piuttosto evidente. Che poi, nella cultura diffusa, si tendesse al razzismo e alla nostalgia per periodi recenti della nostra storia nazionale, anche questo non era poi tanto nascosto. Continua a leggere »

Questa è una storia di legalità punita. La storia di datori di lavoro italiani e lavoratori immigrati presi in giro per aver avuto fiducia in una legge dello Stato, stabilizzato un lavoro sommerso, dichiarato la loro situazione a prefetture e questure, e per aver pensato infine che la legge fosse uguale per tutti. Continua a leggere »

A tutti quelli che fanno carriera politica parlando alla pancia degli elettori, con discorsi degni nemmeno dell’autobus o del bar-sport, dedico questa magistrale analisi di Tito Boeri. Che, per sintetizzare con una frase, afferma: Continua a leggere »

Prima di tutto la citazione. Da un blog politico di destra tuona una novella leghistella:

ci stanno triturando i…da anni col global warming, con l’elettrosmog da telefonino ( mai dimostrato scientificamente il nesso causa/effetto) e via verdeggiando…noi europei ( non solo italiani) siamo bravissimi nel credere a quanlunque catastrofista dilettante si presenti col suo bel libro da vendere ed il resto del mondo ( vedi Cina ed India) se ne sbatte allegramente, inquinando più che possono, prima di tutto sè stessi ma non solo..

Continua a leggere »

Nelle scorse settimane si è molto (s)parlato di “clima d’odio”, “seminatori di violenza”, etc. Continua a leggere »

Il signore sopra immortalato è Pier Gianni Prosperini. Così è tratteggiato in un articolo del Corriere:

Il dermatologo che ha passato come uno tsunami un’infinità di schieramenti politici: ex liberale, poi democristiano, infine leghista, poi «transfuga» (anzi «traditur» come lo definiscono ancora oggi gli uomini di Alberto da Giussano) e anche aennino. Fino allo sbocco naturale (naturale?) nel Pdl.

Questo trasformismo i ricorda qualcuno… Continua a leggere »

Mi sono rotto i coglioni di leggere certe cose: chiunque oggi può scrivere tranquillamente ciò che gli pare, ed è un bene, chi lo nega; ma ci dovrebbe essere il limite della decenza. Continua a leggere »

[Un bambino iraniano siede tra le donne durante le preghiere mattutine in una moschea nella periferia di Tehran, 24 Maggio 2001. REUTERS/Damir Sagolj (IRAN)] Continua a leggere »