Posts Tagged ‘pentiti’

300px-Aldo_BUSI

La notizia è che Aldo Busi è stato assolto in tribunale dall’accusa di diffamazione intentatagli da Veronica Lario (qui). Ed è una buona notizia: sia perché riguarda il più grande scrittore vivente della letteratura italiana; ma anche perché ribadisce ancora una volta la liceità delle critiche, a discapito di chi usa l’arma della querela come un manganello per intimidire o zittire. Continua a leggere »

Pazzesco. Sconvolgente. Incredibile. Metto subito il link alla fonte, perché non sembri la solita stupidata alla GattoMur… (qui l’articolo di Repubblica, che cita un’intervista al giornale online ilnordest.eu; qui il lancio ANSA) Continua a leggere »

I rinnovabili

Dopo questo ulteriore segnale, è facile fare questa previsione: a breve ci troveremo pieni di “rinnovabili”. O meglio, visto la materia (ignobile) di cui si parla: di “riciclabili”.

Finalmente è venuto anche il suo turno: Michaela Biancofiore, in uno show a ruota libera su Radio2, annuncia che lascerà il PdL. Sconcerto nella sede bolzanina: si porterà dietro Lillo e Tagnin, dimezzando di fatto il PdL altoatesino. Continua a leggere »

Daniela Melchiorre solo pochi giorni fa (il 5 maggio) è stata nominata sottosegretario al Ministero per lo sviluppo economico; oggi ha rassegnato le dimissioni. Continua a leggere »

Che i ministri del governo Berlusconi non siano proprio delle cime, è abbastanza evidente. E che non lo sia in particolare quella vera e propria incarnazione dell’incompetenza che è stata messa al Ministero dell’Istruzione, è nozione nota ai più. Continua a leggere »

Le avevo già dedicato tempo fa (in “tempi non sospetti”, mi verrebbe da scrivere) un post, piuttosto benevolo (era stata, soprattutto da parte della cosiddetta “sinistra radicale”, oggetto di insinuazioni becere). Ora Mara Carfagna si è pentita anche lei, si è accorta solo ora di non stare in un partito, bensi in un “comitato d’affari”. Continua a leggere »

[questo qui è Massimo Fini, che non c’entra nulla con Gianfranco, ma preferisco vedere lui piuttosto che il suo omonimo]

La mia antipatia politica per Fini (Gianfranco) è di lunga data (ad esempio avevo scritto tempo fa un post a lui dedicato).

Ancor di più oggi, che una sinistra talmente misera da dover sperare in lui, lo propone quale guida per la riscossa dal berlusconismo. Ma come, mi dico, come è possibile? Continua a leggere »

[per evitare di pubblicare il ghigno poco piacevole dell’avvocato, preferisco il kitsch di questa cartolina]

Dopo la collezione dei soldatini, arrivata ormai a numeri da battaglione (e tanti andrebbero aggiunti), ecco ora i pentiti. Continua a leggere »