Posts Tagged ‘xenofobia’

Schermata[dalla schermata di Facebook di una figura politica moderata]

Ogni volta mi meraviglio, e mi dico: ma no, dai, non potranno essercene così tanti. E invece devo sempre ricredermi: ce ne sono effettivamente tanti… Continua a leggere »

Annunci

Guardando le immagini della bella manifestazione di Firenze, con quella compostezza e quella serenità nel rivendicare il proprio sacrosanto diritto a non venire discriminati, mi chiedevo: ma se questi senegalesi che sfilano fossero razzisti come qualche italiano di troppo? Continua a leggere »

Ieri mi aveva molto colpito una dichiarazione del senatore Piergiorgio Stiffoni (qui). Continua a leggere »

Leggo un articolo (qui) sulla ragazza sedicenne che, a Torino, ha dichiarato, per coprire il suo primo rapporto sessuale, di essere stata violentata da due zingari,  scatenando così un vero e proprio pogrom. Continua a leggere »

La storia è di quelle bruttissime, come lo sono tutte quelle dove c’è di mezzo la violenza, e soprattutto quella contro le donne: una ragazza di 16 viene stuprata a Torino, quartiere Le Vallette. La visitano all’ospedale, certificano la violenza. Lei dice che sono stati due nomadi rom. La notizia campeggia su tutte le testate online nel pomeriggio. Poi, poco fa, la smentita dell’interessata: non era vero, ha avuto un rapporto con un ragazzo e si è inventata tutto. Continua a leggere »

[aridatece, definitivamente, Lombroso…]

“… non saremmo costretti a leggere questa montagna di idiozie”. Rubo metà del titolo e l’incipit a un commento particolarmente indicativo all’ennesima, sciocca provocazione di Camillo Langone (qui). Continua a leggere »

1.

Mi chiedo, come molti, al di là del risultato di domenica, cosa resterà della campagna elettorale della Lega a Milano.

Diamo per acquisito che la violenza estremista delle parole leghiste non sia né una prova di forza né frutto di emotività, ma una fredda strategia meditata a tavolino per perdere il ballottaggio. Ma intanto ci sono, quelle parole, violente, razziste, insopportabili, talmente estreme da apparire a qualcuno ridicole. Continua a leggere »

«Bisogna respingere gli immigrati, ma non possiamo sparargli, almeno per ora»

E ricordiamoci che questo qui è stato pure ministro della giustizia del nostro povero Stato. E ora è viceministro e senatore. Tutto grazie a quella metà dell’Italia che non pagherà mai abbastanza per i vent’anni sciagurati che ci sta regalando.

da Repubblica.it [fonte qui]

di SILVANA MAZZOCCHI

"Bambini ladri", un saggio sui piccoli rom "Quei campi sono una vergogna, un limbo" Luca Cefisi

Discriminazione, luoghi comuni, pregiudizi. In Italia, ma non solo, i rom vengono visti  come un popolo da  evitare, da respingere, da ghettizzare nei “campi nomadi”, anche se loro nomadi non lo sono più da un pezzo. Continua a leggere »

[Sonic Youth, Tom Violence]

A Milano un gruppo di giovani picchia un taxista e lo riduce in fin di vita. A Roma, nel metrò, un giovane sferra un pugno in faccia a una donna, che sta morendo (qui il video). A Napoli un raid punitivo in un ristorante, ripreso dalle telecamere (qui).

In comune c’è questo: i “violenti” sono tutti italiani. Nel caso di Roma, la vittima è rumena. Ovviamente non serve a nulla dirlo, non cambia nulla nella gravità del fatto o nella percezione che possiamo avere di questi episodi. Ma facciamo un piccolo esercizio: Continua a leggere »